Tamponi Lazio sequestrati, cosa sta succedendo in questa vicenda pazzesca

Brutta vicenda in casa Lazio. Si cerca di far luce, intanto Immobile e Leiva adesso sono negativi

58
Calciomercato Lazio

Tamponi Lazio sequestrati dalla guardia di finanza. Questo è ciò che emerge dalle ultime notizie. Spetterà all’ospedale Moscati di Avellino, riprocessare i 95 campioni raccolti. Li stessi sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza, durante il blitz conclusosi con le perquisizioni di sabato sera. Il medico della Lazio Pulcini, intanto ha disertato l’udienza per motivi di salute.

Tamponi Lazio sequestrati, arrivano le controanalisi

Ecco le controanalisi richieste dalla Procura della Repubblica di Avellino. La questione dei tamponi della Lazio, infatti, dopo la decisione dei magistrati, vedrà l’effettuazione di un esame bis. Servirà per verificare la correttezza dell’operato della Futura Diagnostica, il laboratorio di riferimento del club laziale. Dopo i risultati contestati infatti c’è stata l’apertura del fascicolo, con l’atto dovuto, dell’iscrizione nel registro degli indagati del presidente del Cda della struttura, ossia Taccone.

L’ipotesi di reato è falso, truffa in pubbliche forniture ed epidemia colposa

Sarà l’ospedale Moscati di Avellino a processare di nuovo i 95 campioni presi dal centro sportivo laziale di Formello. Sequestrati dalla GdF, nelle perquisizioni di sabato sera, sono stati ritirati anche i carteggi, che sono intercorsi, fra il laboratorio avellinese e la Lazio. Si tratta dell’esame, che aveva, nella serata di venerdì  indotto il medico sociale della Lazio a fare le dichiarazioni incriminate. Aveva infatti dichiarato tutti i calciatori negativi, e quindi abili e arruolati. Dopo è arrivato l’esito dell’ulteriore test del campus biomedico di Roma. Qui invece era stata dichiarata la positività di Immobile, Leiva e Strakosha. Un responso che aveva spinto la Regione Lazio a disporre l’isolamento dei tre laziali.

Controanalisi

Esse riguardano solo i tamponi della Lazio. L’esame bis di oggi sarà di fatto un esame tris visto che c’è stato nelle ultime ore un altro passaggio. E di questo ha parlato Walter Taccone, socio di Futura Diagnostica e consulente del gruppo, in un intervento a Radio Punto Nuovo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui