Campagna acquisti Roma, il potere di Mourinho

Le operazioni in entrata favorite dal carisma dell’allenatore portoghese

Tempo di lettura: 3 Minuti
338
Mourinho nuovo allenatore della Roma

Campagna acquisti Roma, il potere di Mourinho. Dopo la prima e positiva annata di Josè Mourinho alla guida dei giallorossi, culminata con la conquista della Conference League, è tempo di campagna acquisti e cessioni. Il direttore sportivo Tiago Pinto è al lavoro per rinforzare la rosa e lavora a stretto contatto con il connazionale. Il carisma dell’allenatore, facilita il lavoro in sede di calciomercato. Per un giocatore è molto difficile non rispondere a una chiamata del vate lusitano. Come è accaduto con Nemanja Matic: il possente centrocampista serbo con cittadinanza slovacca (è alto 1.94 cm per 95 kg), ha risposto subito presente alla telefonata. Il 33enne arriva nella Capitale a parametro zero dal Manchester United dove ha disputato le ultime 5 stagioni. In giallorosso indosserà la maglia numero 21 e ritroverà José Mourinho per la terza volta in carriera, dopo le esperienze con Chelsea e Red Devils. Ha firmato un contratto annuale e guadagnerà uno stipendio da 3,5 milioni più bonus legati a premi individuali e di squadra per un totale di circa 4,3 milioni.

Campagna acquisti Roma, il potere di Mourinho. Gli altri colpi sotto la regia mourinhiana

L’offerta ancora non c’è, ma il nome sul taccuino di Tiago Pinto sì. È quello di Houssem Aouar, centrocampista dell’Olympique Lione, in uscita dal club francese. I media locali parlano di un ‘offerta della Roma inferiore ai 20 milioni: non c’è ancora, ma al direttore sportivo e a Josè Mourinho il ragazzo, classe 1998, piace molto e potrebbe essere un’alternativa a Davide Frattesi, che rimane il preferito. Un altro centrocampista che piace molto è Lucas Torreira, rientrato all’Arsenal (ha il contratto fino al 30/06/2023) dopo il prestito alla Fiorentina. I viola hanno deciso di non riscattare il giocatore uruguaiano e come confermato dell’entourage del giocatore ci sarebbero stati già dei contatti con la Roma. Sempre rimanendo sul tema dell’ascendente di Josè Mourinho, l’ex terzino del Milan, Diogo Dalot è dato sulla strada per città eterna, dopo una lunga chiacchierata fra i due.

Campagna acquisti Roma, i giocatori in uscita

Le situazioni più urgenti da risolvere riguardano due giocatori che non fanno più parte del progetto. Jordan Veretout in questi giorni è in vacanza in Francia perché la moglie è agli sgoccioli della terza gravidanza e aspetta l’offerta giusta per partire. Ha preso un’agenzia francese che cura i suoi interessi, segno che la priorità è quella di tornare in patria. La Roma lo valuta almeno quindici milioni, piace al Marsiglia e al Lione, l’ingaggio da 3 milioni può essere un problema, ma il giocatore è pronto anche a venire incontro alla sua nuova società in cambio di un posto da titolare. In uscita anche Justin Kluivert che, dopo la buona stagione al Nizza ha mercato: il club della Costa Azzurra vorrebbe tenerlo ma non ai 14 milioni pattuiti, il Marsiglia e il Monaco sono interessate e la Roma spera si scateni una piccola asta per guadagnarci. Dopo Fazio e Santon, Amadou Diawara: il centrocampista guineano continua a essere sul mercato e la Roma gli sta cercando una sistemazione ormai da mesi. Dopo aver rifiutato Valencia e Venezia, la storia si ripete. Come riporta ‘Il Corriere della Sera’, il giocatore classe ’97 che non rientra già da tempo nei piani di Mourinho, continua a rifiutare destinazioni. La Roma non vuole accettare soluzioni in prestito, ma se a sua volta il giocatore  dirà no a qualsiasi cessione a titolo definitivo, allora si allenerà da solo a tempo indeterminato. Come già accaduto appunto a Fazio e Santon lo scorso anno, a Trigoria con il preparatore messo a disposizione dal club. Nel frattempo i giallorossi cercano sistemazione anche per gli altri esuberi come Charles Perez e Gonzalo Villar.

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 8 + 2 =