Tennis Wimbledon Boris Becker e le accuse di sessismo

L’ex allenatore di Djokovic al centro di un caso spinoso

657
Boris Becker seen in Paris during the tennis Roland Garros tournament. Boris Becker splits from wife Lilly. On May 29, 2018. (Photo by Mehdi Taamallah/Nurphoto)

Tennis, Wimbledon: Boris Becker accusato di sessimo per un commento sulla fidanzata di Fucsovics nel quarto di finale contro Djokovic. Incredibile vicenda quella vissuta da Boris Becker durante l’odierna edizione di Wimbledon, iconico torneo londinese giunto allo stadio delle semifinali. L’ex allenatore di Novak Djokovic e tre volte vincitore dello slam sull’erba è stato infatti accusato di sessismo, e con esso l’emittente per cui lavora, la BBC.

Tennis, Wimbledon: Boris Becker e un commento innocente

Le motivazioni dell’accusa sarebbero da ricercare in un commento fatto da Becker. Durante il quarto di finale tra Djokovic e Fucsovics infatti, il commentatore ha espresso un preciso giudizio sulla fidanzata del tennista ungherese. “Dicono di avere le donne più belle in Ungheria… Non saprei, ma è sicuramente molto carina”. Becker faceva riferimento a Annette Boszormenyi. Stephanie Hilborne, amministratore delegato di Women in Sport, ha accusato Becker di “oggettivazione della donna.

La replica della BBC

La BBC ha prontamente replicato alle accuse mosse nei confronti di Boris Becker replicando: “Boris Becker ha fatto un commento spensierato che non intendeva offendere”. Francamente, l’accusa lascia molto a desiderare anche perchè Becker non ha offeso nessuno. E siamo convinti che anche l’avvenente fidanzata del tennista ungherese non abbia reagito male al commento, dopo averlo sentito. Il torneo intanto è quasi arrivato alla conclusione. Domani andranno in scena le semifinali che vedranno impegnati proprio Djokovic, che se la vedrà col canadese Shapovalov, e soprattutto Matteo Berrettini. L’italiano non avrà un compito facile dovendo affrontare il giustiziere di Roger Federer, Hubert Hurkacz. L’italiano parte però coi favori del pronostico e sogna di centrare la prima finale slam della sua giovane carriera. Nell’altro incrocio invece, Shapovalov cercherà di infrangere il sogno di Djokovic di vincere il sesto Wimbledon della sua carriera. Per Nole la vittoria sui sacri campi dell’All England Club varrebbe il terzo slam stagionale vinto su tre giocati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui