Coppa Davis a Bologna: dal 13 al 18 settembre le gare del girone A

dal 13 al 18 settembre le gare del girone A con Italia, Croazia, Svezia e Argentina

Tempo di lettura: 2 Minuti
371
coppa davis a bologna

Coppa Davis a Bologna. Il grande tennis torna sotto le Due Torri. E si tratta della manifestazione più importante e rappresentativa: la Coppa Davis. Si potrebbe chiamare il “campionato del mondo per nazioni”. Italia, Argentina, Svezia e Croazia, le protagoniste che si sfideranno dal 13 al 18 settembre all’Unipol Arena: tutte e quattro in lizza per l’insalatiera d’argento più famosa al mondo. Il capoluogo emiliano ospita il girone A della fase finale della competizione, insieme ad Amburgo, Glasgow e Valencia. In città si respira il clima del grande evento e della grande celebrazione collettiva ed istituzionale e Bologna sfoggia l’abito da sera per l’occasione. Perché dopo 46 anni dall’ultima esibizione in città, per questo ritorno il caso ha voluto che ricorresse anche il centenario dalla prima partecipazione della Nazionale alla Coppa Davis. 

Coppa Davis a Bologna. L’impianto. 

Alle ore 15 la gara inaugurale tra Argentina e Svezia. L’Unipol Arena sarà teatro di tutte le sfide. Tirato a lucido e trasformato in arena del tennis per ospitare Matteo Berrettini, Jannik Sinner e il resto della squadra, l’impianto sportivo polivalente di Casalecchio di Reno, sede delle partite casalinghe di basket della Virtus, Fortitudo e Reggiana (a seconda dei periodi) e di manifestazioni e concerti, sarà la casa del tennis mondiale. Al centro dell’Arena, davanti a 8.275 spettatori, il campo da gioco ufficiale, allestito in superficie di resina GreenSet. Inoltre 4.000 metri quadrati di grafiche, 3.500 di tensostrutture, 4,5 km di cavi tv e cablaggi, 60 teste rotanti motorizzate, per rendere tutto ancora più dinamico, unico e spettacolare. Uno show anche per gli atleti stessi che all’ingresso del tunnel sotterraneo con una grafica elettronica troveranno, per l’occasione, le bandiere delle rispettive nazionali. Altrettanto spettacolari gli spogliatoi delle squadre: area massaggi, zona-riposo e in ogni armadietto gli atleti avranno una propria gigantografia stampata.

Coppa Davis a Bologna. E ancora altro.

Al piano superiore ovviamente il ristorante, strutturato in più zone e aeree dedicate a squadre e staff. A collegare i due campi di allenamento, allestiti all’interno di una speciale tensostruttura, la Fan Village, una speciale zona allestita per i tifosi, le famiglie e gli appassionati. Tra uno stand e l’altro anche l’importante mostra fotografica che ripercorre i cento anni della Nazionale italiana in questa competizione: un’occasione per rivivere o conoscere momenti importanti della storia del tennis ma anche del nostro Paese attraverso i protagonisti Azzurri di tante epiche sfide.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 20 = 24