Calciomercato Milan, piace Coutinho: semplice suggestione?

Il Milan avrebbe preso contatti per Coutinho, per il momento siamo alla fase del sondaggio

884

Calciomercato Milan, ancora molti dubbi in merito al mercato estivo. I rossoneri al momento sarebbero in stand-by. Mancano prima di tutto le cessioni. Solo allora potranno essere fatti ulteriori ragionamenti sui prossimi acusti. Ancora tutta da definire la questioe inerente il trequartista. I nomi sono diversi, la dirigenza starebbe vagliano alcuni profili utili alla causa. In seguito alla dipartita di Hakan Calhanoglu si starebbe cercando un upgrade. Serve appunto un giocatore che sappia alzare il livello, la famosa asticella. L’accordo praticamente trovato per Brahim Diaz non sarà sufficiente. Ecco quindi che oltre al nome di Isco, ci sarebbero stati contatti preliminari per Philippe Coutinho. L’attaccante del Barcellona piace molto al club di Via Aldo Rossi. L’aiuto lo potrebbe proprio dare il club catalano che ha in corso un ridimensionamento del monte ingaggi. Il brasiliano è quindi stato posizionato sul mercato a prezzi più bassi rispetto al suo valore. Nonostante parecchi infortuni, Coutinho rappresenta ancora oggi un profilo interessante e di spessore.

Calciomercato Milan, i numeri tecnici di Coutinho

calciomercato Milan

Il giocatore classe 1992 è un calciatore brasiliano attaccante dei blaugrana e della nazionale. E’ un trequartista molto abile nei dribbling e nel fornire assist, possiede velocità ed una spiccata visione di gioco. Possiede altresì un’ottima tecnica individuale e sa colpire in contropiede. ha cambiato ruolo nel corso degli anni, può quindi giocare anche come esterno in un 4-3-3 oppurre adattarsi molto bene da trequartista nel collaudato modulo di Pioli. Viene accostato ad un connazionale illustre, per le caratteristiche tecniche ricorda infatti Zico.

La verità sulla trattativa

Il Milan sarebbe disposto ad intavolare una trattativa, ma a determinate condizioni. L’ingaggio del brasiliano è del tutto fuori mercato per i canoni rossoneri. La cifra di 12 milioni rappresenta un problema e se i catalani non abbasseranno le pretese registreremo un nulla di fatto. La dirigenza valuterà esclusivamente l’ipotesi di un prestito con diritto di riscatto. Si chiederà al Barcellona di contribuire al pagamento di almeno metà dell’ingaggio, se così non fosse, la trattativa non inizierà nemmeno.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui