Piemonte zona gialla dal 13 dicembre: ecco cosa cambia

Cirio conferma: “Dal 13 Piemonte in zona gialla”. Ecco cosa cambia

2811

Piemonte-zona gialla, ci siamo.  Dopo essere passata in zona arancione solo venerdì scorso, il Piemonte il 13 dicembre potrebbe nuovamente cambiare colore.

L’ha confermato il Presidente Cirio annunciando che dal 13 con tutta probabilità la regione diventerà zona gialla dato che l’Rt è migliorato ancora ed è sceso a 0.74.

Piemonte zona gialla, cosa cambia

Cosa cambia? la grande novità riguarda gli spostamenti. Addio infatti all’autocertificazione, che per spostamenti all’interno della regione e tra regioni gialle non sarà più necessaria. Sarà quindi possibile muoversi più liberamente fino al 21 dicembre,  quando il nuovo DPCM ha introdotto lo stop nazionale agli spostamenti tra regioni; a quel punto rimarranno solo consentiti gli spostamenti nella propria regione, con il divieto di lasciare il proprio comune di residenza il 25, il 26 e il 1 gennaio.

Buone notizie anche per il mondo della ristorazione. In zona gialla infatti bar e ristoranti, ancora chiusi ad eccezione dell’asporto e del domicilio, potranno riaprire liberamente fino alle 18; come da regole stabilite dal DPCM, al tavolo potranno sedersi al massimo 4 persone non conviventi fra loro e bisognerà mantenere le distanze con gli altri tavoli.

Non cambierà nulla per quanto riguarda il coprifuoco nazionale, quindi anche in zona gialla divieto tassativo di spostarsi dalle 22 alle 5 se non per motivi di necessità e con l’autocertificazione. Restano chiusi in zona gialla anche i centri scommesse, i teatri, i cinema così come i musei e le mostre e i centri commerciali nel fine settimana.

Cosa cambia in ambito sportivo

Sicuramente sarà possibile nuovamente svolgere attività motoria e sportiva anche non in prossimità della propria abitazione, mantenendo sempre la distanza interpersonale e usando la mascherina per l’attività motoria (passeggiata).

Possono anche riaprire i centri sportivi all’aperto, mantenendo però chiusi gli spogliatoi e garantendo le distanze fra gli atleti.

Per il resto cambia poco. Le restrizioni a livello nazionale infatti continueranno ad esserci e quindi niente sport di contatto e sport amatoriali come il calcetto. Chiuse ancora palestre, piscine e piste da sci, almeno fino al 7 gennaio.

Tutta Italia zona gialla per le feste?

Lo stesso percorso nei prossimi giorni potrebbe farlo la Lombardia. Per la regione amministrata da Fontana si parla dell’11 dicembre come possibile data di passaggio dalla zona arancione a quella gialla; anche il Friuli probabilmente passerà in zona gialla assieme alle Marche e all’Emilia-Romagna già nei prossimi giorni.

In realtà, con tutta probabilità, come confermato da Conte in conferenza ieri, tutta Italia sarà zona gialla per le festività visto che l’indice RT è in discesa.

 

—————————————————————————————————PER RIMANERE AGGIORNATO SU TUTTE LE NOTIZIE E GLI AGGIORNAMENTI SPORTIVI IN TEMPO REALE SEGUICI SUL GRUPPO TELEGRAM CLICCANDO QUI !!!!!!!

 

Salve, sono Andrea Pignatiello, 22 anni, vengo da Torino e sono appassionato da sempre di sport ed in particolare di calcio. Collaboro con alcune testate giornalistiche online da un pò di anni e scrivo principalmente proprio di calcio e calciomercato. Ho lavorato anche qualche settimana e scritto 2 articoli su un noto quotidiano sportivo piemontese "Sprint e Sport".

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui