Calcio, l’esonero sbagliato di Luca Gotti

La società spezzina ha sollevato dall’incarico il tecnico veneto, nonostante la rosa a disposizione sia deficitaria.

Tempo di lettura: 2 Minuti
716

Calcio, l’esonero sbagliato di Luca Gotti. La vittoria casalinga del Verona contro la Salernitana ha dato l’impulso al club spezzino per vincere ogni remora e sollevare dall’incarico l’ex allenatore dell’Udinese. La squadra ligure occupa il quart’ultimo posto in classifica con 19 punti e deve guardarsi le spalle da Verona (17), Sampdoria (11) e dalla derelitta Cremonese (8). La squadra grigiorossa sembra spacciata, nonostante l’avvento di Davide Ballardini. Mentre Verona e Sampdoria sembrano squadre in grado di risalire la corrente, non mollano. Lo Spezia ha problemi un pò in tutti i reparti, non sembra essere una questione di guida tecnica. La difesa manca di un uomo con la capacità di avviare l’azione e guidare il reparto arretrato, Mattia Caldara è incostante. A centrocampo si avverte l’assenza di un vero regista, è appena arrivato Salvatore Esposito. Mentre in attacco Eldor Shomurodov deve togliersi di dosso le ruggini romane.

Calcio, l’esonero sbagliato di Luca Gotti: il mistero Daniel Maldini

Una delle cause che hanno portato all’esonero di Luca Gotti sembra essere stato il mancato impiego di Daniel Maldini. Il classe 2001 ha realizzato una rete contro la sua ex squadra, il Milan. Poi non ha mai avuto continuità di impiego, nonostante un talento evidente. Fra l’altro è l’unico fra gli attaccanti ad essere dotato tecnicamente e in grado di agire in più ruoli. Infatti può agire da centravanti, seconda punta, esterno, trequartista. E’ in prestito dalla casa madre rossonera e a La Spezia vorrebbero valorizzarlo. Sarà compito del prossimo allenatore studiare anche il fascicolo riguardante Maldini junior. Oltre a dover mettere mano su una squadra dalla qualità non eccelsa, ma che può salvarsi tranquillamente con altre armi.

Calcio, l’esonero sbagliato di Luca Gotti: Leonardo Semplici il favorito alla successione ?

Luca Gotti era arrivato a La Spezia la scorsa estate e dopo una prima parte di stagione incoraggiante la squadra è stata risucchiata nella lotta per non retrocedere. Ma quali possono essere i sostituti ? Il nome più caldo è quello di Leonardo Semplici, che piaceva anche alla Salernitana (che poi ha scelto il portoghese Paulo Sousa, n.d.r.). Poi c’è il profilo di Roberto D’Aversa, attualmente libero da impegni con altri club. Non è detto che però il nuovo allenatore arrivi prima del prossimo weekend: in campionato contro la Juventus, dunque, potrebbe andare in panchina Fabrizio Lorieri, ex portiere di Torino, Inter, Lecce, Roma e Genoa fra le altre. E che ha concluso la carriera proprio nella città spezzina. Difficilmente però gli verrà assegnato l’incarico a titolo definitivo, nonostante conosca a menadito l’ambiente e i problemi della squadra.