Allarme Grana Padano, massima attenzione

Allarme Grana Padano, richiamato il noto formaggio, porre la massima attenzione, i dettagli di quanto accaduto

Tempo di lettura: 1 Minuti
14210
Allarme Grana Padano, massima attenzione

Allarme Grana Padano, massima attenzione. Ennesimo e allarmante richiamo alimentare che tocca uno dei prodotti maggiormente utilizzati dagli italiani. Ecco cosa emerge su Il fatto alimentare ‘I supermercati Esselunga hanno segnalato il richiamo da parte del produttore di un lotto di Parmigiano Reggiano Dop 24 mesi confezionato dall’azienda Trentin perché, per un errore di etichettatura, alcune confezioni potrebbero contenere Grana Padano, che ha come ingrediente il lisozima, un conservante derivante dall’uovo (allergene). Il prodotto in questione è venduto in porzioni sottovuoto da 800-900 grammi circa, con il numero di lotto P1843 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 01/04/2023.

Il Parmigiano Reggiano richiamato è stato prodotto dall’azienda Trentin Spa, nello stabilimento di via Vittorio Foa 1 a Pegognaga, in provincia di Mantova (marchio di identificazione IT M2016 CE).

Allarme Grana Padano, massima attenzione sul richiamo del noto formaggio

E ancora si legge quanto segue:

‘Il produttore precisa che “il Parmigiano Reggiano è facilmente distinguibile dal Grana Padano per i marchi del consorzio nello scalzo e per il film utilizzato per confezionare i prodotti, in quanto quello per il Parmigiano Reggiano ha i due loghi del consorzio, il film del Grana Padano è completamente neutro senza loghi.”

A scopo puramente precauzionale, si raccomanda alle persone allergiche all’uovo di non prestare particolare attenzione  al Parmigiano Reggiano con le caratteristiche indicate. Il consumo del prodotto non comporta rischi per le persone che non sono allergiche alle uova’.

 

Fonte: il fatto alimentare



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 8 + 1 =