Calcio Lecce, il caso Rodriguez spacca la tifoseria

Il giovane attaccante spagnolo non riesce a trovare spazio e si sfoga su Instagram

Tempo di lettura: 2 Minuti
892
calciomercato-estivo

Calcio Lecce, il caso Rodriguez spacca la tifoseria. Il giovane attaccante spagnolo, arrivato nel Salento durante la campagna acquisti estiva del 2020, non riesce a trovare spazio con Marco Baroni e si sfoga sui social. Nato a Las Palmas Gran Canaria il 04/08/2001, ha mosso i primi passi da calciatore a 10 anni, nel settore giovanile della città natale. Nel 2016 si è trasferito al Real Madrid , dove è stato inserito nella rosa della squadra satellite, il Real Madrid Castilla con la quale ha partecipato al campionato di Segunda Division. Inoltre con le giovanili dei blancos si è aggiudicato la Youth League 2019/20 (la Champions League giovanile) contribuendo al successo con un gol nella finale contro ii Benfica vinta per 3-2. Viene notato e pescato dal direttore sportivo Pantaleo Corvino, noto scopritore di giovani talenti.

Calcio Lecce, il caso Rodriguez spacca la tifoseria. L’ascesa e la delusione

A causa di alcuni problemi di salute, avendo contratto il Covid,  scende in campo non prima del 27/12/2020, quando esordisce nella gara casalinga contro il Vicenza, subentrando a Mariusz Stepinski, nel secondo tempo della partita e segnando poi il gol decisivo per la vittoria dei salentini. Nelle successive partite va in gol con regolarità, arrivando a 5 reti fino alla metà di febbraio, per poi chiudere la stagione con 6 reti. Nella stagione seguente colleziona più presenze, ma per lo più da subentrante: marca 2 reti nel campionato vinto dai salentini, che ottengono la promozione in serie A. I tifosi si innamorano di quel piccolo attaccante che pressa a tutto campo e ha il gol facile. Un amore ricambiato dal ragazzo con una serie di post sui social.

Calcio Lecce, il caso Rodriguez spacca la tifoseria. Il giocatore verso l’addio ?

Nonostante il poco spazio avuto nell’ultima annata, Pablito ha comunque avuto modo di mettere in mostra le proprie (purissime) qualità tecniche e tattiche, che ne hanno fatto un punto di riferimento per la piazza. Rapporto simbiotico quello creatosi tra il ragazzo è la città: amore, rispetto e tanto altro. Pablo ama Lecce e il Lecce, non ha assolutamente intenzione di andare via perché non si vede in un altro progetto. Non a caso sta rifiutando le diverse proposte pervenutegli. E parliamo di squadre come Spal, Parma, Sporting Gijon, Malaga. La volontà del classe 2001, dunque, è chiara: restare in Salento. Inoltre, c’è da sottolineare un aspetto meramente commerciale: la possibilità di massimizzare le entrate che il ragazzo genererebbe grazie agli importanti sponsor con i quali collabora (come Adidas). Motivo per il quale la società giallorossa è molto cauta nel valutare la possibilità di un addio a titolo definitivo o in prestito del giovane bomber. Nel frattempo la tifoseria rumoreggia, vorrebbe vedere impiegato con più continuità il ragazzo di Las Palmas.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 8 + 2 =