Farina famosa ritirata d’urgenza, non consumarla assolutamente

Farina famosa ritirata d’urgenza, nelle ultime ore scatta un nuovo allarme, si consiglia di non consumarla assolutamente

Tempo di lettura: 2 Minuti
16637
Farina famosa ritirata d’urgenza, non consumarla assolutamente

Farina famosa ritirata d’urgenza, nel corso delle ultime ore è scattato un nuovo allarme che ha messo a subbuglio il reparto alimentare. Il consiglio? Non consumarla per alcun motivo e, soprattutto, riportala subito presso il punto vendita in cui l’hai acquistata. Il motivo del ritiro sarebbe dovuto a causa della presenza di un allergene, mentre, nel prosieguo della lettura, indicheremo la tipologia di prodotto, il lotto e la data di scadenza (oltre al marchio, ovviamente). Massima cautela e attenzione.

Farina famosa ritirata d’urgenza: l’allarme nelle ultime ore, ecco il marchio, il lotto e la data di scadenza

Un nuovo famoso marchio di farina è finito nel “mirino” dei richiami e ritiri alimentari dagli scaffali dei supermercati di tutta Italia. Il motivo risiederebbe proprio all’interno del prodotto, ove sarebbe stata riscontrata la presenza di tracce di uno specifico allergene, ovvero: l’arachide. Si consiglia vivamente di non consumare assolutamente il prodotto in questione e di portarlo direttamente al punto vendita nel quale è stato acquistato.

Nello specifico, si tratta di una tipologia di farina creata per l’apposita realizzazione di sfoglie e venduta in confezioni da 500 grammi. Di seguito, andremo a elencarvi il lotto e il nome del prodotto, oltre al relativo marchio.

Il nome della farina è “mix sfoglia” concepita dal marchio “Revolution”; mentre, il numero di lotto interessato e la relativa data di scadenza sono: 180222 e 18 febbraio 2023.

Attenzione, quindi, a non acquistare questo lotto e, qualora qualcuno lo avesse fatto, si consiglia di portarlo presso il punto vendita ove è avvenuto l’acquisto e di gettarlo direttamente nell’immondizia.

Purtroppo, nel corso degli ultimi mesi, stiamo amaramente constatando innumerevoli segnalazioni e richiami alimentari che stanno rendendo protagonisti davvero molteplici tipologie di prodotti. Parliamo di gelati, di latte (compreso anche quello per bambini / neonati), acqua, un’altra tipologia di farina, caffè, pasta, tonno, cioccolato e molti altri ancora di cui abbiamo discusso negli articoli precedenti.

 

Fonte: lettoquotidiano.it