Allarme discoteche, iniezioni a tradimento

Nuovo allarme nelle discoteche, arriva il fenomeno delle iniezioni a tradimento, ovvero: punture selvagge in disco

Tempo di lettura: 2 Minuti
3509
Allarme discoteche, iniezioni a tradimento

Allarme discoteche, iniezioni a tradimento. Una nuova situazione alquanto preoccupante che, nel corso degli ultimi mesi, sta dilagando in lungo e in largo in tutta l’Europa. Di cosa parliamo? Delle iniezioni a tradimento all’interno delle discoteche. Nello specifico, parliamo di vere e proprie “punture selvagge” fatte a insaputa dei malcapitati. Numerose le testimonianze che giungono da ogni parte dell’UE, in particolare studenti che raccontano di essere stati punti a loro insaputa. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Iniezioni a tradimento, il fenomeno oscuro che allarma le discoteche

Un vero e proprio fenomeno oscuro quello che, pian pianino, sta prendendo piede sempre più e che sta destando non poche preoccupazioni. A cosa facciamo riferimento? Ovviamente, al nuovo fenomeno delle iniezioni a tradimento o, per meglio dire, delle “punture selvagge”.

Purtroppo, sono state molteplici le notizie e le relative testimonianze di studenti che hanno dichiarato di essere stati punti a loro insaputa all’interno delle varie discoteche d’Europa. In tal senso, pare che si tratterebbe di alcune iniezioni effettuate a tradimento sulle braccia dei partecipanti a feste o eventi.

Un fenomeno che ha preso piede, in particolare, in Inghilterra e in Francia e che si sta espandendo in maniera esponenziale (e, soprattutto, in modo preoccupante).

Ma di che tipo di punture parliamo? Alcuni ragazzi avrebbero dichiarato testuali parole: “Alcuni non hanno sperimentato nulla, altri sono stati vittima di malesseri”. In altri casi, come riportato anche su euronews.it e da open, ci sono state segnalazioni di persone a cui è stato iniettato Rohynol o Gamma Hydroxybutyrate (GHB), ambedue noti come “droghe dello stupro”.

Un altro fattore importante da tenere in considerazione è relativo al fatto che, tale fenomeno, possa indurre a una vera e propria psicosi collettiva causata anche dai “postumi Covid”. E, quindi, dalla paura del virus e da tutto quello che potrebbe derivare dall’uso di certe sostanze e determinate iniezioni.

Ovviamente, si consiglia la massima cautela e di prestare la massima attenzione in qualsiasi caso.

 

Fonte: open.online



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 1 + 8 =