Allerta carestia in Italia, il motivo

È allerta carestia in Italia, ecco spiegato il vero motivo che ci sta portando a questo allarme sempre più vero, concreto e tangibile

Tempo di lettura: 1 Minuti
9790
Allerta carestia in Italia, il motivo

È ormai scattata l’allerta carestia in Italia, eccovi spiegato il motivo. Il tutto si celerebbe non solo dietro all’aumento delle bollette e delle materie prime, ma anche a fattori che stanno facendo collassare (nel vero senso della parola) il nostro settore produttivo. Dall’agricoltura all’allevamento, il problema è ovunque, compreso quello dell’importazione (e, di conseguenza, anche quello dell’esportazione). Ma a cosa è dovuto tutto questo? Cosa rischiamo seriamente? E perché è un problema reale e imminente?

Scatta l’allerta carestia in Italia, eccovi spiegato il motivo

Diversi analisti hanno palesato la possibile e imminente carestia in Italia a causa dell’elevato costo delle materie prime necessarie per la coltivazione e l’allevamento. Fattori, questi ultimi, che comporterebbero non poche difficoltà giungendo (in poco tempo) a una vera e propria carestia.

Ma i fattori non riguardano solo il rincaro delle sementi e dei mangimi. Difatti, anche il riscaldamento globale che aumenterebbe la siccità e renderebbe i terreni improduttivi.

Ad aggiungersi a questa situazione drammatica vi è, poi, la speculazione internazionale che consisterebbe nel comprare materie prime (di bassa qualità) per produrre prodotti che sul mercato verrebbero rivenduti a un prezzo elevato.

Ma non è finita qui, in quanto (oltre alla crisi) inizieranno a mancare alcuni elementi. Questo lo stiamo già notando con l’olio, la farina e, pian pianino, anche pane, pasta, biscotti e riso.

Dunque, la prospettiva per il futuro è davvero drammatica. E, dunque, cosa possiamo fare? Sicuramente sperare che le cose cambino nel miglior modo possibile.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 71 + = 72