Mondiali Qatar 2022: Italia, il Ct Roberto Mancini perde altri due giocatori

Mondiali Qatar 2022: Italia ancora infortuni, chiamato subito Davide Zappacosta

334

Mondiali Qatar 2022: Italia ancora infortuni, il Ct Roberto Mancini perde altri due pezzi. Una brutta gatta da pelare per il CT della nazionale italiana Roberto Mancini, che deve fare i conti con un’infermeria azzurra già colma di acciaccati. Dopo il forfait di Alessandro Bastoni questa mattina, a causa di un infortunio accusato durante la rifinitura pre-Svizzera altri due calciatori lasceranno il ritiro della nazionale nelle prossime ore.

il capitano del Milan Davide Calabria, che accusa un dolore muscolare al polpaccio destro, rientrerà al club per le cure del caso e per controlli più dettagliati; mentre le diverse le motivazioni di Cristiano Biraghi che è costretto a rientrare rientra invece a casa per motivi personali.

Mondiali Qatar 2022: Italia ancora infortuni, chiamato subito Davide Zappacosta

Il Ct Mancini ha convocato Davide Zappacosta dell’Atalanta, che stasera si aggregherà al gruppo a Roma.  I calciatori sono stati rimpiazzati da Gian Marco Ferrari, Gianluca Scamacca e Danilo Cataldi, che si raggiunto subito il ritiro aggregandosi al gruppo azzurro. Dunque dopo gli sfortunati infortuni di Calabria e Bastoni e il ritorno a casa di Biraghi, Mancini avrà a disposizione per l’ultima gara solamente sei difensori: Bonucci, Acerbi, Di Lorenzo, Emerson, Mancini e Zappacosta appunto.

Sarà una gara intensa e difficile quella di Lunedi 15 novembre contro l’Irlanda del Nord, un avversario sempre ostico considerata anche la lunga scia di infortuni che si porta dietro la nazionale di Roberto Mancini; intanto il capitano Leonardo Bonucci rassicura e tranquillizza i tifosi dopo il mezzo passo falso contro la Svizzera, dichiarando subito dopo la partita: “Con l’Irlanda del Nord faremo la partita che avremmo fatto anche vincendo stasera. È la nostra mentalità, giocare per vincere e andare al Mondiale. Ora guardiamo avanti e recuperiamo energie per Belfast “ -e conclude infine- “noi da parte nostra dobbiamo semplicemente andare lì e fare il nostro gioco. Senza fretta, con la giusta determinazione, quella di stasera: abbiamo preso due tiri in porta e su uno siamo stati poco cattivi. Ma fa parte del gioco”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui