Atalanta-Psg, le probabili formazioni dell’incontro

I nerazzurri affrontano domani sera i campioni francesi

179
Atalanta-Psg

Dopo il terzo posto ottenuto nello scorso campionato (alle spalle dell’Inter seconda e della Juventus campione d’Italia in carica) con 78 punti, l’Atalanta ha il vento in poppa e può sentirsi orgogliosa di essere l’unica squadra italiana qualificata ai quarti di Champions League. E’ un grande riconoscimento questo per la banda di Gian Piero Gasperini, che negli ottavi (che si sono disputati nelle gare di andata e ritorno appena prima del lockdown) ha travolto il Valencia sia a San Siro che in terra spagnola. La Juventus non è riuscita a staccare il pass per i quarti nonostante la vittoria per 2-1 a Torino col Lione (visto che l’andata aveva visto i francesi vincere per 1-0), lasciando l’orgoglio e l’onere di rappresentare il movimento calcistico italiano ai bergamaschi.

Atalanta-Psg, le probabili formazioni

Domani sera andrà in scena quindi il quarto di finale secco tra Atalanta e Paris Saint-Germain, una sfida che si preannuncia spettacolare sotto ogni punto di vista. La guida tecnica del Psg Tuchel ha alcune stelle non disponibili per l’incontro, tra cui il campione Kylian Mbappé. Ecco qui di seguito le probabili formazioni dell’incontro…

ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic, Gomez; Zapata.

PSG (4-3-3): Navas; Kehrer, T. Silva, Marquinhos, Kurzawa; Herrera, Paredes, Gueye; Sarabia, Icardi, Neymar.

Atalanta-Psg, il lavoro di Gian Piero Gasperini

La partita sarà visibile su Sky Sport e in chiaro su Canale 5, a partire dalle ore 21. Assenze importanti però anche per Gasperini, visto che dovrà fare a meno del portiere Pierluigi Gollini e del fantasista Josip Ilicic (autore di uno straordinario poker di gol nella gara di ritorno col Valencia). L’unica punta Duvan Zapata sarà innescata come di consueto dall’eterno ‘Papu’ Gomez, padrone della trequarti e affiancato da Pasalic (ex Milan e Chelsea) o Malinovskiy. L’Atalanta non vuole smettere di sognare ed è pronta a sfidare le grandi del calcio mondiale per alzare un Champions diversa e unica nella sua storia. E’ giusto che la banda di Gasperini creda al trionfo finale, visto che hanno la grinta e qualità per arrivare fino in fondo.

Simone Ciloni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui