Uccide la moglie e due figli: strage a Palermo

La terza figlia riesce a scappare. Arrestato il padre

Tempo di lettura: 1 Minuti
254

Uccide la moglie e i figli. Una strage in provincia di Palermo. Un uomo di 54 anni ha fatto una strage, in nome della sua religione 

Una persona particolare, che pare avesse perso la testa per la religione.

Ers diventato Evangelista, diventando una sorta di estremista.

Il suo lavoro era il muratore, mentre la moglie faceva la badante.

Secondo la prima ricostruzione, l’uomo diceva da qualche tempo di vedere dei demoni in casa.

“Ho ucciso tutti per salvarli dai demoni”, avrebbe detto ai carabinieri.

Una versione agghiacciante, che da probabilmente il peso della situazione psichica dell’uomo.

Una strage che è riuscita a evitare la figlia più grande.

La 17enne infatti è riuscita a scappare e a mettersi in salvo.

Uccide la moglie e due figli: non era solo

La strage è avvenuta a Altavilla Milicia, in provincia di Palermo.

Giovanni Barreca di 54 anni, pare sia stato aiutato nella sia furia omicida, da una coppia che seguiva la sua religione.

Uccide la moglie

Muoiono la moglie Antonella Salamone, di 41 anni e i due figli Kevin di 16 anni ed Emanuel, 5.

Follia totale.

Infine , è stato trovato anche il cadavere della moglie di Barreca.

Le spoglie carbonizzate erano state sepolte sotto un cumulo di terra vicino alla casa della coppia ad Altavilla Milicia, paese sul mare in provincia di Palermo.