Lorenzo Lucca è incontenibile. È lui il futuro del calcio italiano?

Il bomber ex Torino Primavera e Palermo ora al Pisa sta continuando a stupire e non sembra volersi fermare

611

Lorenzo Lucca è incontenibile. È lui il futuro del calcio italiano? – Bomber prolifico oltre che trascinatore. Fisico imponente, forte di testa e abile coi piedi. Utilissimo in fase di non possesso. Una particolare dedizione al sacrificio. Queste sono solo alcune delle caratteristiche che fanno parte della scheda tecnica di Lorenzo Lucca, il nuovo astro nascente del calcio italiano. A soli 21 anni (classe 2000) dopo la stagione passata nella Primavera del Torino e quelle successive trascorse nel Palermo, sta continuando a stupire anche con la maglia del Pisa. Nell’attuale campionato cadetto i toscani si trovano in terza posizione a soli due punti dal Brescia capolista. Fino ad ora sono ben 6 le reti che ha segnato in 12 partite, che vanno ad aggiungersi alle giocate di pregevole fattura a cui ci sta sempre di più abituando. Insomma, possiamo affermare tranquillamente che questo ragazzo ha potenzialmente tutte le carte in regola per poter diventare uno dei pilastri del futuro della nazionale italiana.

Lorenzo Lucca non sembra volersi fermare più

Proprio parlando di nazionale, non si sta risparmiando neanche con la maglia degli azzurrini con i quali ieri è andato nuovamente a segno nel match di Dublino contro l’Irlanda terminato 2-0. Gli uomini di Nicolato, grazie a questo risultato, salgono a quota 13 punti, a solo un punto di distacco dalla Svezia capolista (che ha però una gara in più). Per il centravanti, oltre al gol e alla prestazione di spessore, anche l’assist che ha permesso a Cancellieri di chiudere la gara.

Nonostante non segni da cinque incontri nell’attuale campionato di Serie B, resta comunque un profilo davvero interessante e che in prospettiva si potrebbe considerare il valore aggiunto della Nazionale maggiore. Chissà che, in vista del prossimo mondiale in Qatar (la cui qualificazione non è ancora certa, sia chiaro!) il ct Roberto Mancini non possa fare un pensierino al giovane attaccante di Moncalieri. Meriterebbe quest’importante opportunità? Di certo i numeri non gli mancano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui