Calciomercato Inter – Ausilio e Marotta lavorano già su un difensore

Ancora una volta i dirigenti interisti si muovono in anticipo per il calciomercato futuro

Tempo di lettura: 2 Minuti
204
Calciomercato Inter

Da quando è arrivato Marotta all’Inter e ha consolidato il rapporto con Ausilio, i nerazzuri sono sempre vigili sul mercato. Dopo il colpo Thuram di quest’estate, soffiato ai rivali perché preparato da tempo, ecco la prossima mossa per il calciomercato dell’Inter.

Calciomercato Inter: ecco il prossimo colpo

Mentre i giocatori si concentrano sugli obiettivi del campo, tra cui la qualificazione agli Ottavi di Champions già conquistata, la dirigenza lavora all’esterno. Ausilio e Marotta lavorano per un colpo a zero, diventato ormai il marchio di fabbrica della Presidenza Zhang, da quando i fondi cinesi sono stati bloccati.

Dopo Dzeko, Calhanoglu, Mkhitaryan, Thuram la lista dei giocatori acquistati a parametro zero è pronta ad allungarsi. L’Inter sta lavorando per portare a Milano Tiago Djalò, difensore portoghese che ora gioca al Lilla, in Francia. Secondo alcuni esperti, l’Inter si era mossa già a gennaio del 2023, quando sembrava che potesse perdere Skriniar.

Djalò è cresciuto nelle giovanili dello Sporting Lisbona, dove non ha mai esordito in prima squadra. Dal 2019 milita nel Lilla, dove ha collezionato 78 presenze e 3 gol. Ha giocato in tutte le sezioni della Nazionale portoghese, dall’Under 17 fino all’Under 21. Qui è arrivato secondo agli Europei Under 21. A marzo del 2022 ha ricevuto la prima convocazione nella nazionale maggiore portoghese, ma fino ad adesso non è mai entrato in campo.

Sul difensore portoghese c’è un grande interessamento di top club europei come il Barcellona e di squadre italiane come Milan e Juventus. La volontà dei dirigenti interisti è quella di chiudere il colpo evitando aste a rialzo sul contratto del portoghese.

Tiago Djalò è un difensore centrale molto fisico e veloce, caratteristica che ora manca alla retroguardia nerazzurra. Sarebbe un ottimo colpo non solo perché a parametro zero, ma anche perché porterebbe nuove qualità alla difesa di Simone Inzaghi. La prossima stagione, inoltre, l’Inter deve fare i conti con Acerbi e De Vrij, che avranno rispettativamente 36 anni e 32 anni.