Calcio, Antonio Conte k.o. !

L’annuncio del Tottenham: “Guarisci presto, Antonio”. Il ricovero dopo forti dolori addominali, la diagnosi è di colecistite. L’obiettivo: tornare in panchina l’11 febbraio per la trasferta di Leicester.

Tempo di lettura: 2 Minuti
429
Conte

Calcio, Antonio Conte k.o. ! Un comunicato del Tottenham rende note le condizioni di Antonio Conte: “Antonio recentemente si è sentito male, accusando forti dolori addominali. In seguito ad una diagnosi di colecistiti, verrà sottoposto ad intervento chirurgico per l’asportazione della cistifellea. Ritornerà dopo un periodo di recupero. Tutti al club gli augurano una pronta guarigione”.  L’ex tecnico di Juventus e Inter si trova in Italia, dove era rientrato domenica mattina. L’intervento è stato effettuato nel pomeriggio ed è andato bene, l’’operazione chirurgica lo terrà lontano dal campo per un periodo di tempo ancora indeterminato. Ma sia il tecnico che il Tottenham sono convinti che lo stop sarà breve. E che potrebbe essere in panchina addirittura sabato 11 febbraio nella trasferta di Leicester.

Calcio, Antonio Conte k.o. ! Il messaggio social del tecnico per tranquillizzare tutti

Conte era regolarmente in panchina sabato, nella sfida di FA Cup che il Tottenham ha vinto in casa del Preston North End, ma aveva lasciato al suo vice Stellini il compito di parlare con i giornalisti prima e dopo la partita. Sembrava il solito Conte, così agitato a bordo campo che gli Spurs hanno inventato la Conte Cam, una telecamera che segue il tecnico per tutta la partita i cui video sono diventati popolarissimi sui social.

Dopo il match è rientrato in Italia, approfittando dei due giorni di riposo per stare con moglie e figlia che vivono a Torino. È qui che il dolore è peggiorato: Conte a quel punto è andato a farsi visitare da un medico, che gli ha consigliato l’operazione. D’accordo col Tottenham, Conte ha deciso di procedere immediatamente. In una story su Instagram lo stesso tecnico italiano ha scritto: “Grazie per i messaggi, l’operazione è andata bene e sto già meglio. Adesso è il tempo di recuperare, non vedo l’ora di tornare sul campo con la squadra”.