La rosa dei candidati alla panchina del Napoli stringe sui nomi di Conte e Pioli

Secondo il giornalista Franco Ordine, Pioli è l’uomo più affine alla visione del calcio di De Laurentiis

perché De Laurentiis sceglierà Pioli come allenatore del Napoli

Tempo di lettura: 2 Minuti
272
Perché De Laurentiis sceglierà Pioli come allenatore

Intervenuto alla trasmissione televisiva di Televomero, Franco Ordine giornalista sportivo spiega la sua convinzione a proposito di Pioli, commissario tecnico più probabile per allenare il Napoli nella prossima stagione. Entrambi gli allenatori, Conte e Pioli, hanno confermato alla Società di Aurelio De Laurentiis, la disponibilità per la stagione ventura. La scelta quindi ricade sul Presidente del Napoli.

Perché De Laurentiis potrebbe preferire Pioli

La domanda che sta a monte delle scelte della dirigenza del Napoli, ricade sulla questione ” Qual’è il progetto del Napoli?“. Esordisce con queste parole l’analisi di Franco Ordine, giornalista che meglio di tutti è vicino al Club del Milan e può interpretare quello che pensa Pioli. “Conte”, prosegue Ordine durante il suo intervento, “potrebbe funzionare e durare al Napoli se accetta di farsi da parte. Nelle mani di De Laurentiis ci sono due tecnici bravi e molto diversi:

  • Conte: il tecnico offrirebbe ottime garanzie tecniche. Ha capacità di mettere in piedi la squadra e lo spogliatoio. Darebbe un nuovo vestito tecnico al Napoli. Ma al Napoli sarebbe come unire la Nitro con la Glicerina. Con De Laurentiis dovrebbe farsi da parte, per lo meno in certi ambiti e obiettivi.
  • Pioli: il tecnico, in via di esonero dal Milan, ha già affinità con la squadra del Napoli e con De Laurentiis. E’ abituato ad essere aziendalista, come bisogna esserlo con il Presidente e sa gestire una squadra che ha grandi aspettative. Pioli è quindi meglio in grado di reggere le pressioni dovute alle aspettative di De Laurentiis.

Conte e Pioli: qual’è il punto cruciale per il nuovo allenatore?

La scelta di De Laurentiis ricadrà, secondo Franco Ordine, su Pioli. I punti focali che lo favoriscono sulla panchina del Napoli sono quello di aver già dimestichezza con la squadra, dote essenziale per resistere e quello di far giocare bene la squadra, sapendo gestire le risorse a disposizione.



Da qualche anno affianco la mia attività lavorativa con la scrittura sia di racconti, premiati in tre edizioni del Giallofestival di Bologna che di articoli per piattaforme digitali. Fortunatamente il lavoro part time, mi consente di dedicarmi anche a concorsi letterari vincendo riconoscimenti o segnalazioni anche per edizioni di poesia, come il concorso nazionale Argentario. Ho ricevuto di recente il premio al Salone del libro di Torino nell'ambito della IV edizione del Giallofestival di Bologna con titolo di primo classificato 'miglior personaggio non protagonista' e relativa pubblicazione del racconto nella raccolta 2022 Damster ed. Del Loggione. Per la piattaforma digitale Serendipity srl, società in cui Chiara Ferragni è comproprietaria, sono stata articolista descrivendo i viaggi e i video inviati dagli utenti del sito di affitti turistici. Sono una persona sportiva, con la mia mountain bike ho percorso tutte le strade del Chianti fiorentino. Sono convinta che la mobilità green sia l’unico futuro possibile per la salvaguardia dell’ambiente e per il benessere psicofisico. Avendo svolto studi in Scienze Agrarie durante il periodo di isolamento per la pandemia ho svolto una raccolta fotografica e classificazione di circa 200 specie di flora spontanea e di circa 70 specie micologiche dell'area del Chianti fiorentino.