Calcio, Kylian Mbappé l’erede di Lionel Messi

Mentre Lionel Messi alzava al cielo la Coppa del Mondo, cominciava l’era dell’asso francese. Autore di una tripletta. ha portato di peso la Francia oltre i supplementari.

Tempo di lettura: 2 Minuti
593
Kylian Mbappe of Paris Saint-Germain Fc during the Uefa Champions League Group H match beetween Paris Saint Germain Fc and Juventus Fc at Parc des Princes on September 6, 2022 in Paris, France .

Calcio, Kylian Mbappé l’erede di Lionel Messi. Sì, ha rischiato di vincerla da solo: Kylian Mbappé ha riportato a galla la nazionale francese dagli inferi di un 2-0 che sembrava aver segnato il destino dei Bleus. Nel giro di un minuto, ha capovolto la storia: rigore e splendida semi rovesciata alle spalle di uno sconsolato Emiliano Martinez. Nei supplementari ha visto Lionel Messi festeggiare la terza rete al 108′, scuotendo il capo. Ma non si è perso d’animo e 10′ più tardi ha pareggiato i conti. Dopo aver rifiatato si è presentato alla lotteria dei rigori per primo, senza sbagliare. Quando Aurelién Tchouameni e Kungsley Coman hanno sbagliato dal dischetto, ha abbassato lo sguardo. Non ha voluto vedere l’esecuzione di Lautaro Martinez. Dopo essersi complimentato con gli avversari, si è seduto in panchina. Consolato dal grande amico Olivier Jonathan Giroud.

Calcio, campione del mondo nel 2018, vice campione del mondo quattro anni dopo. La Francia riparte dal numero 10

Aveva solo 18 anni quando si è laureato campione del mondo in Russia nel 2018. Quattro anni dopo, a 23 anni è vice campione del mondo. E’ un attaccante completo: velocità, potenza atletica, dribbling, visione del gioco, tiro dalla media e lunga distanza, tecnica allo stato puro. Se vogliamo cercare un difetto, gli manca il colpo di testa. Il prototipo dell’attaccante moderno, blindato da un ricchissimo contratto dal Psg e concupito dal Real Madrid. Fra quattro anni cercherà il personale bis iridato, la Francia ha grande potenziale. L’età media è fra le più basse del torneo, altri giovani sono in rampa di lancio. Quando la nazionale francese ripartirà, il punto di riferimento sarà sempre il numero 10 nato a nella Capitale. Probabilmente con un altro allenatore in panchina, vista la figura di Zinedine Zidane indicata da più parti per il dopo Didier Deschamps.

Calcio, Kylian Mbappé l’erede di Lionel Messi: una bacheca già piena di trofei

Nato il 20/12/1998, a soli 24 anni ha già vinto parecchio. Un riepilogo si impone, per capire la grandezza di un calciatore che al tramonto dell’era di Lionel Messi e Cristiano Ronaldo, ne prenderà il posto. Con il Psg ha vinto 5 scudetti (il sesto è in arrivo…), 2 Coppa di Lega, 3 Coppa di Francia, 3 Supercoppa di Francia. Con la maglia della nazionale francese ha vinto un campionato europeo Under 19, una Coppa del Mondo e una Uefa Nations League. Ha vinto per 4 volte la classifica dei cannonieri nel campionato nazionale. Infiniti i riconoscimenti a livello individuale, nei prossimi anni dovrà fare spazio alla bacheca per il Pallone d’oro.  E’ stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Legion d’Onore il 31/12/2018.