Allarme intossicazione, è uno dei prodotti più usati

Allarme intossicazione, è uno dei prodotti più usati, ecco di cosa si tratta e quale sarebbe il prodotti incriminato

Tempo di lettura: 2 Minuti
4176
Allarme intossicazione, è uno dei prodotti più usati

Allarme intossicazione, è uno dei prodotti più usati. Un altro richiamo alimentare riportato dal sito tuttonotie.eu che riporta quanto segue nel nostro approfondimento:

‘la segnalazione collegata al ritiro del lotto del prodotto di cui vi stiamo per parlare riguarda la possibile presenza di Ocratossina A. L’Ocratossina A è una micotossina che può trovarsi nei cereali, nel caffè o anche nella frutta fresca. Essa può essere pericolosa per l’organismo umano in quanto si lega alle siero-albumine del sangue, che poi la trasportano in tutto il corpo. Ingerita in dosi importanti, essa può anche avere un effetto immunotossico. In alcuni casi si parla anche di un possibile rischio cancerogeno come negli animali, anche se non ci sono studi sufficienti effettuati sull’organismo umano. Ci sono, pertanto, limiti precisi oltre i quali i prodotti non possono contenere tale tossina’.

Allarme intossicazione, è uno dei prodotti più usati, il prodotto incriminato

Su tuttonotie.eu si legge quanto segue:

‘La segnalazione degli operatori riguarda le Focacce con olio extra vergine di oliva 8,7% a marchio Tre Mulini. Le focacce, com’è noto, sono un tipo di pane basso che viene preparato in tutta Italia. Il nome o la ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Eurospin Italia S.p.A. Il nome del produttore è Fartons Polo. Lo stabilimento di produzione è sito in Spagna, ad Alboraya (Valencia), esattamente presso il Poligono Industrial III a Calle Vimeters, 15 – 46120.

Il numero del lotto di produzione è 223740. La data di scadenza o il termine minimo di conservazione è il 13 gennaio 2023. Il peso dell’unità di vendita è di 200 grammi. Gli operatori avvisano i consumatori di non consumare il prodotto e di riportarlo al punto vendita per la sostituzione o il rimborso. Attendiamo, come al solito, ulteriori aggiornamenti sul ritiro dei lotti da parte del Ministero della Salute’.

 

Fonte: tuttonotizie.eu



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 69 + = 78