Coppa del Mondo calcio, Brasile-Croazia

Oggi alle 16 italiane la supersfida fra la Selecao e i rossocrociati promette scintille. Il talento dei verdeoro contro la grinta infinita dei croati.

Tempo di lettura: 2 Minuti
401

Coppa del Mondo calcio, Brasile-Croazia. Alle ore 16 italiane scendono in campo Brasile e Croazia per il primo quarto di finale in programma. Stadio tutto esaurito, per una sfida che promette calcio spettacolo. In campo squadre con filosofie opposte: il calcio “bailado” degli uomini di Tite Bacchi contro quello pragmatico di Modric e compagni. Negli ottavi il Brasile ha superato in scioltezza la Corea del Sud. La Croazia ha dovuto lottare 120′ contro il Giappone, erigendo un monumento al portiere Livakovic, decisivo ai calci di rigore. La partita di oggi si presenta con uno spartito già scritto: Neymar Jr a guidare l’attacco atomico verdeoro, Croazia attenta a coprire ogni linea di passaggio e pronta a ripartire in contropiede. Squadre al completo, la Rai trasmetterà l’incontro in diretta dall’ Edication City Stadium di Al Rayyan (Qatar).

Coppa del Mondo calcio, Brasile-Croazia: le probabili formazioni, le ultime dai campi

La Selecao non ha mai perso nelle quattro gare precedenti (3V, 1N) contro la Croazia in tutte le competizioni: questa sarà la prima sfida tra le due squadre dall’amichevole vinta per 2-0 dai verdeoro nel giugno 2018. La vincente affronterà una tra Olanda e Argentina, altro quarto di finale in programma alle ore 20. Queste le probabili formazioni:

CROAZIA (4-3-3): Livakovic; Juranovic, Lovren, Gvardiol, Sosa; Modric, Brozovic, Kovacic; Kramaric, Livaja, Perisic. Ct: Dalic.

A disposizione: Grbic, Ivusic, Erlic, Vida, Sutalo, Barisic, Jakic, Majer, Vlasic, Pasalic, Sucic, Orsic, Petkovic, Budimir.

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Militao, Marquinhos, Thiago Silva, Danilo; Casemiro, Paqueta; Raphinha, Neymar, Vinicius; Richarlison. Ct: Tite.

A disposizione: Ederson, Weverton, Dani Alves, Bremer, Bruno Guimaraes, Fabinho, Antony, Rodrygo, Martinelli, Fred, Everton, Pedro.

ARBITRO: Oliver (Inghilterra).

Coppa del Mondo calcio, Brasile-Croazia: la vigilia delle due squadre

Secondo gli addetti ai lavori, i bookmakers e i tifosi la partita è segnata: Brasile super favorito. Ma la Croazia ci crede, come dimostrano le parole del campitano Modric nella conferenza stampa della vigilia:  “Arrivando ai quarti abbiamo fatto già una grande cosa, ma vogliamo fare sempre di più. Il Brasile è favorito, ma noi daremo il massimo e proveremo a giocare la miglior partita possibile. Se ci riusciremo, allora avremo una chance di passare. Crediamo in noi stessi”. Il giocatore ha anche parlato dell’organizzazione del Mondiale: “Qui ci sentiamo a nostro agio, l’organizzazione e l’atmosfera sono eccellenti e non ci sono grandi spostamenti”.

Atmosfera serena in casa Brasile, squadra conscia del proprio valore. Anche se la vigilia è stata contrassegnata da una polemica a distanza fra i ct: Dalic ha accusato il Brasile di irridere gli avversari con i balletti dopo un gol. Pacata la risposta di Tite: “I balletti? Questa non è la mia Seleçao. È la Nazionale brasiliana, di cui ho la responsabilità di essere l’allenatore. Non commenterò chi non conosce la storia e la cultura del Brasile, il modo di vivere. Quei balli rappresentano la cultura brasiliana e non screditano nessun altro. È il nostro modo di essere. Ballare io? Se devo ballare, ballerò. Dovrei solo allenarmi un pochino”.

 

 

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 27 + = 29