Milan: l’allenatore Pioli è stato intervistato sul futuro della squadra

Stefano Pioli ha risposto alle domande dei giornalisti sulla sua squadra, le affermazioni rilasciate hanno colpito i tifosi rossoneri.

Tempo di lettura: 2 Minuti
176

Milan. L’allenatore della squadra rossonera Stefano Pioli nei giorni precedenti è stato sottoposto ad un’intervista. I giornalisti sono rimasti colpiti dalle affermazioni fatte, insieme a tutto il pubblico presente. Le risposte sono ormai virali nel web, insieme al video che testimonia l’evento: vediamo tutto ciò insieme.

Milan: il pensiero di Pioli

Stefano, negli ultimi giorni, era impegnato all’interno del congresso di Coverciano in cui è stato premiato con il Nereo Rocco per i progressi raggiunti insieme al Milan. i giornalisti hanno approfittato di questa situazione per porgli un paio di domande, principalmente incentrate sul suo futuro e su quello della squadra. La prima domanda è chiara: Pioli vuole rimanere al Milan? “Io al Milan mi sento a casa, quando uno si sente a casa non vorrebbe prendere in considerazione nessun’altra cosa. Abbiamo ancora tante cose da fare, non sono assolutamente preoccupato né per il contratto né per il mio futuro”. Questa notizia ha fatto tirare un respiro di sollievo a tutti i tifosi rossoneri, che sperano nella sua permanenza e nella sua capacità di portare in alto la squadra. Le altre domande sono invece inerenti al campionato in corso. 

 L’obbiettivo della squadra

Pioli ha infatti risposto anche ai quesiti inerenti alle partire in programma, esprimendo un pensiero generale sulla squadra e sulla sconfitta contro il Napoli: “Stiamo facendo bene ma le difficoltà in campionato sono evidenti: è livellato con tante squadre forti che lotteranno fino alla fine, dobbiamo provare a rimanere anche noi nel gruppo delle possibili vincenti”. Le intenzioni sono chiare: quale partita preoccupa più il Milan, tra il Chelsea e la Juventus? “Capisco le aspettative ma la partita più difficile sarà quella di Empoli, non voglio mettere le mani avanti ma arriveremo da una sosta dove ritroverò i giocatori solo due giorni prima della trasferta. Vogliamo confermarci in campionato, l’obiettivo è presentarci il 4 gennaio alla ripresa dopo la sosta nelle posizioni che lotteranno per rivincere lo scudetto. Parliamo di scontri diretti, con il Chelsea in Champions e con la Juve in campionato, ma noi abbiamo un livello alto, siamo una squadra forte, alleno un gruppo fantastico, per competere dobbiamo trovare continuità. La Champions richiede un livello di qualità e di ritmi alto, noi abbiamo qualità per metterci alla prova. I prossimi due scontri diretti con il Chelsea saranno impegnativi, se manteniamo i nostri livelli avremo buone possibilità di giocarcela. Abbiamo la possibilità di fare bene”. Infine, Stefano Pioli saluta tutti, ringraziando per la fiducia posta nei suoi confronti. 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 53 = 58