Milan: Messias, nel calcio non è mai troppo tardi. La sua storia è pazzesca

Per l’attaccante del Milan Junior Messias la rete di ieri al Wanda di Madrid significa molto

321

Milan: Messias, nel calcio non è mai troppo tardi. La sua storia è pazzesca – C’è chi dice “nel calcio non è mai troppo tardi”. Beh, come dargli torto? E quale esempio più calzante di Junior Messias, debuttante a 30 anni nel calcio che conta dopo varie stagioni passate nelle serie minori: dal Casale fino ad arrivare al Crotone, club nel quale si è consacrato suscitando l’interesse di molti club tra i quali il Milan. Arrivato a Milano sponda rossonera da “acquisto azzardato” ora, dopo aver recuperato da un infortunio che lo ha tenuto fuori dal campo per diversi mesi, può essere il vero valore aggiunto degli uomini di Pioli.

Milan e Messias, “Questo è solo l’inizio”

Grazie alla vittoria di ieri sera al Wanda di Madrid ora gli uomini di Pioli rimangono in vita e possono ancora sperare nel passaggio del turno. Tutto si deciderà nell’ultima partita del girone che vedrà il Diavolo impegnato a San Siro contro il Liverpool. L’allenatore del Milan dopo la gara di ieri non è stato nella pelle. “È stata una vittoria ottenuta alla fine di una prestazione importante, nella quale i ragazzi hanno mostrato personalità e coraggio, giocando con intensità e qualità. Ci hanno sempre creduto.  La storia di Messias è una bellissima storia, ed è solo all’inizio”.

Il drastico cambio vita di Messias

“Potevo essere morto. ma qualcuno mi ha salvato”. Queste le parole dell’attaccante rossonero durante un’intervista a Cronache di spogliatoio, riferendosi a quel tragico incidente che per poco poteva essergli fatale. Viveva in Brasile. Carne e alcol i suoi amici più stretti. Poi l’arrivo in Europa e l’inizio della sua scalata: dai gol al Casale in Eccellenza a quelli con la la maglia del Crotone, squadra in cui si è consacrato definitivamente. Fino al gol importantissimo di ieri al Wanda Metropolitano di Madrid che ha consentito al Milan di poter continuare a sperare. Da acquisto azzardato a importante risorsa. Ora Junior può sognare. Si può dire quindi che nel calcio non è mai troppo tardi per raggiungere un traguardo così importante? Guardando la sua storia la risposta è inevitabilmente “sì, non è mai troppo tardi”. E anzi, è fondamentale aggiungere che “Junior è solo all’inizio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui