Anguissa, arrivato “un giorno all’improvviso”, alla conquista di Napoli

Anguissa, dal momento del suo sorprendente debutto nella sfida contro la Juve, si è dimostrato l’arma in più del Napoli di Spalletti

379

Anguissa, arrivato “un giorno all’improvviso”, alla conquista di Napoli – Andrè Frank Zambo Anguissa, per gli amici semplicemente “Frank”, ha già stupito tutti. Arrivato quasi da sconosciuto, tra la perplessità e lo scetticismo di chi non ne aveva ancora sentito parlare, il centrocampista azzurro si sta dimostrando un vero e proprio leone indomabile, esattamente come dicono al suo paese, il Camerun. Buona tecnica, personalità da vendere e notevole forza fisica. Ecco alcune delle caratteristiche che gli si addicono. E pensare che il ds partenopeo Giuntoli è riuscito a portarlo a Napoli con la formula del prestito, con il riscatto fissato a 10 milioni nelle casse del Fulham. Il fattore che in questo caso ha favorito la chiusura della trattativa è stato senza dubbio la retrocessione del club londinese. Ciò non toglie il fatto che Giuntoli si è mosso con scaltrezza e con i tempi giusti per aggiudicarsi il talento azzurro. Quanto aveva sborsato il Fulham per Frank Anguissa? Una cifra interessante, vicina ai 30 milioni di euro. Ragion per cui il centrocampista camerunense non si può proprio per nulla definire un bluff. D’altronde lo sta ampiamente dimostrando.

Anguissa ha già convinto tutti. La dirigenza è pronta a riscattarlo

Arrivato “un giorno all’improvviso”, esattamente come il coro che gli stessi tifosi partenopei cantano a squarciagola durante le partite della loro squadra del cuore, Anguissa si è subito impossessato del cuore dei napoletani. Dal momento del suo esordio in maglia azzurra avvenuto nella gara contro la Juventus al “Maradona” (non una gara qualunque!) è stato capace di sfornare continue prestazioni positive che hanno convinto e spinto la dirigenza a decidere di riscattarlo. Il camerunense, come d’altronde hanno notato tutti, ha caratteristiche e qualità che nessuno dei centrocampisti di Spalletti ha. Forse più che mediano o mezz’ala lo si potrebbe definire un tuttocampista. Un eccellente mix di abilità che lo rendono un giocatore completo, oltre che una delle rivelazioni di questa prima parte di campionato. Sia chiaro, ora il leone è veramente indomabile e ha già avvertito tutti. Signore e signori, Frank Anguissa! O, per chi volesse, semplicemente “Frank”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui