Notizia Milan, preso Adli: rimarrà in prestito ancora per una stagione

Il Milan ufficializza l’acquisto di Yacine Adli dal Bordeaux

299

Notizia Milan, ecco la conferma relativa alla notizia appena arrivata dalla Francia.  Yacine Adli è un nuovo giocatore rossonero, ora è ufficiale. L’accordo tra Milan e Bordeaux è stato raggiunto in mattinata quando i francesi hanno  accettato l’offerta di 10 milioni di euro inviata dal club rossonero. Come da accordo però, il fantasista francese rimarrà un altro anno al Bordeaux, in prestito. Tale soluzione ha permesso ai rossoneri di pagarlo decisamente meno rispetto alle reali richieste del club francese.

Notizia Milan, i dettagli della trattativa

Notizia Milan, è stata proprio questa la svolta della della trattativa. Il Bordeaux aveva rifiutato l’offerta, anche se soddisfatto economicamente, dato che sarebbe stato difficile trovare un degno sostituto nelle ultime ore di mercato. Per risolvere il problema il Milan ha accettato di acquistarlo. Il giocatore francese piace moltissimo per la sua enorme duttilità. Può essere impiegato in tutti i ruoli del centrocampo, anche come esterno o trequartista. È dotato di ottimo dribbling e di un potente tiro da fuori. È paragonato a Rabiot anche se dotato di maggiore dinamismo. Alcuni vedono in lui qualità analoghe a quelle di Paul Pogba.

Un centrocampo importante

Questo consentirà ad Adli di crescere ancora giocando da titolare, visto che sarebbe stato difficile per lui occupare un ruolo chiave nel centrocampo del Milan. Dalla prossima stagione il classe 2000 avrà acquisito un’altra annata sulle spalle e potrà compiere il grande salto. Il centrocampo rossonero è quindi destinato ad essere uno dei più forti a livello europeo. Staremo a vedere quali decisioni prenderà Kessie ancora in dubbio se rinnovare o meno. Con Adli il Milan si assicura un prospetto di grandissimo valore ed in congruità della linea Elliott. 

Pensate che Adli possa essere il giocatore di cui il Milan ha bisogno per il centrocampo? Scrivetelo qui sotto nei commenti e condividete l’articolo. Seguiteci sul nostro canale Telegram

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui