Ultime notizie As Roma. Vina si presenta: qui per Mourinho

L’esterno di fascia ha grandi eredi nel suo passato giallorosso, su tutti Cafu

379
Matias Vina
Matias Vina

Ultime notizie As Roma. “Che sensazioni provo ora che sono un nuovo giocatore della Roma? Sono felicissimo di essere arrivato in un club così importante. Qui hanno giocato calciatori straordinari e sono emozionato per questa nuova esperienza. Cercherò di sfruttare questa opportunità e imparare dai miei compagni.

Ultime notizie As Roma. Ambizioni e futuro

Con che ambizioni arrivo alla Roma? Per prima cosa, sono entusiasta di essere qui. Era il mio sogno da bambino venire a giocare in Europa. È il sogno di tutti. Non sono da molto tempo nel calcio professionistico, la mia carriera è cominciata appena nel 2019, ma sono felice che sia successo tutto così velocemente. Ho vinto la Libertadores, ho vinto il titolo con il Nacional e ora sono super felice di essere qui.

Quanto mi aiuterà essere stato difensore centrale da giovane e ora esterno di fascia che spinge? Ho sempre giocato come esterno di sinistra in difesa. Mi capitò di giocare centrale nel Campionato Sudamericano Under 20, ma solo per esigenze di squadra. Posso giocare come centrale difensivo, ma mi sento più a mio agio come terzino. Mi trovo bene sia in una difesa a tre che in una a quattro, o come esterno in una linea a cinque. Mi trovo a mio agio in quella posizione.

Pronto a combattere per la causa giallorossa

Come sto fisicamente? Arrivo dal Brasilerao dove ho potuto giocare con regolarità. Sono felice di avere avuto l’opportunità di giocare costantemente e allo stesso tempo è stato un sogno poter giocare in Copa America per la Nazionale maggiore dell’Uruguay. Ho assaporato ogni secondo e allo stesso tempo ho imparato molto e credo che quella esperienza mi aiuterà molto qui.

Se ho parlato con Mourinho e Tiago Pinto e cosa mi hanno detto? Ho parlato con Mourinho, mi ha chiesto come stavo e come era andata in Copa America. Abbiamo parlato delle mie prestazioni in Copa Libertadores e del mio ruolo. Mi ha dato il suo benvenuto qui alla Roma e sono emozionato di poter essere allenato da un top come lui. Anche Tiago mi è venuto a salutare appena sono arrivato qui, e avevamo parlato per telefono anche quando ero in Brasile. Sono molto felice di come sono stato accolto. Se sono curioso di conoscere i tifosi della Roma? Mi manca giocare davanti ai tifosi e spero che possano tornare presto perché sarebbe fantastico”.

43 anni, lo sport è stata la mia palestra di vita nel giornalismo, dove da oltre 20 anni metto in campo tutta la mia passione e le mie competenze. Emozione, adrenalina, nel raccontare ciò che succede nel mondo del calcio e non solo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui