Napoli, lo stadio San Paolo compie 61 anni domani

Il celebre stadio partenopeo domani celebra i suoi 61 anni

143
Napoli

Lo stadio San Paolo di Napoli domani compirà ben 61 anni e a breve cambierà nome, in quanto a breve diventerà lo stadio ‘Diego Armando Maradona’ in onore dell’ex genio e campione sudamericano che è scomparso a soli 60 anni la scorsa settimana (più precisamente mercoledì 25 novembre). E’ stato di teatro di pesanti sconfitte, delusioni, momenti duri e grandi trionfi, gioia pura e tanta allegria. Il popolo napoletano ha voluto fortemente questo cambio di nome per omaggiare quello che è stato l’eroe di tanti successi e il simbolo di una intera città.

Napoli, lo stadio Diego Armando Maradona

Diego Armando Maradona ha lasciato un vuoto enorme nel cuore dei tifosi del Napoli e non solo, visto che era una figura sportiva ammirata in tutto il mondo (non solo in Argentina e nel capoluogo campano). E’ stato lui il protagonista assoluto dei successi del club di Ferlaino (ora di proprietà del patron Aurelio De Laurentiis) ed elevato il club a livello internazionale.

Napoli, la storia dello stadio San Paolo

La prima partita che si disputò in questo stadio fu nientemeno che Napoli-Juventus del lontano 6 dicembre 1959 (match terminato con la vittoria dei partenopei per 2-1, con le reti di Vitali e Vinicio). Il progettista di questo impianto fu l’architetto Carlo Cocchia, ideatore anche della Mostra d’Oltremare, il Nuovo Policlinico e la stazione centrale. Il primato di spettatori paganti spetterebbe ad un match strano come Napoli-Perugia del 21 ottobre del 1979, con quasi 90mila biglietti staccati. Il palmares del Napoli prevede due scudetti (1987 e 1990), una Coppa Uefa (1989), 1 Coppa delle Alpi, 1 Coppa di Lega Italo-Inglese, 2 Supercoppe Italiane e 6 Coppe Italia. Lo stadio San Paolo è stato, è e sempre sarà uno dei simboli più suggestivi di Napoli, anche se è evidente che necessita di una pesante ristrutturazione per arrivare ai livelli delle nuove strutture dei grandi club.

Simone Ciloni

UNISCITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM CLICCANDO QUI

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui