Maradona, Galeazzi: “A Napoli non sarebbe morto da solo”

Dichiarazioni di Giampiero Galeazzi sulla morte di Maradona

223
Maradona

E’ morto lo scorso mercoledì, ma il caos mediatico che ha portato la scomparsa di Diego Armando Maradona non si placherà in poco tempo. Il campione argentino è deceduto nella sua casa a Tigre, nella periferia di Buenos Aires in condizioni precarie. Pare infatti che dormisse su un materasso senza lenzuola, su una sala da biliardo e nel totale degrado. Tantissimi campioni del mondo dello sport lo hanno celebrato in questi giorni (anche il suo storico rivale, il brasiliano Pelé) e ricordato simpatici aneddoti di quello che è stato uno dei migliori giocatori della storia del calcio internazionale.

Maradona, l’intervista di Giampiero Galeazzi sul campione argentino

Il noto giornalista Giampiero Galeazzi è stato intervistato dai colleghi della redazione di Radio Marte e ha lasciato un suo commento sulla scomparsa del campione sudamericano e le condizioni in cui viveva nei suoi ultimi giorni. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni:

Ho seguito Maradona passo passo. Quando Diego se n’è andato ho provato un’amarezza nel cuore, che tutti hanno ancora dentro. Ho il desiderio di onorarlo per sempre. Abbiamo fatto tante interviste negli spogliatoi, specie quella dello Scudetto. Fu un grande momento di giornalismo, lui e i compagni raccontavano il progetto Napoli. Mi presi anche una secchiata da Giordano, che mi mandò a casa tutto bagnato”.

Maradona, Galeazzi sulla morte di Maradona

Galeazzi ha così commentato la morte dell’ex fuoriclasse del Napoli: “Brutto che Diego sia morto da solo, in un appartamento, lasciando tutti senza parole. Se fosse successo in Italia i napoletani non lo avrebbero permesso. Io sono stato scandalizzato, ora la magistratura argentina sta iniziando inchieste contro il medico Luque. E’ stato lasciato senza un’assistenza valida. Com’è possibile trattare un campione così? Diego doveva essere coccolato in altra maniera, specie dopo l’intervento subito. Maradona ha commesso tanti errori ma resta sempre un grande”.

Simone Ciloni

UNISCITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM CLICCANDO QUI

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui