Foto gambe divaricate ginnastica atletica: cosa sta succedendo?

Foto osè nella ginnastica atletica? Ecco tutte le novità dall’inizio alla fine

Tempo di lettura: 2 Minuti
1020
Foto osè ginnastica atletica
Fonte: Pexels

Le foto a gambe divaricate nella ginnastica atletica non esisteranno più. I fotografi non potranno immortalare alcune posizioni che ritraggono le atlete nei loro bellissimi ed emozionanti spettacoli.

Foto osè delle atlete di ginnastica vietate, seppur non hanno quel tipo di intendo, quindi, anche se il gesto non è “porno” o di natura “sessuale”, sono comunque state vietate ai fotografi. Per non creare ambiguità, la Federazione Svizzera ha deciso di eliminare questo tipo di fotografie. Scopriamo cosa sta accadendo per le foto divaricate delle atlete.

Foto osè ginnaste/atlete: le novità

E’ impossibile per un fotografo da oggi in poi immortalare momenti di spettacolo che riportano in foto le gambe divaricate. Cosa è successo? Alcune tipologie di foto nella ginnastica atletica sono state messe in luce come “porno“. Dopo una delle tantissime foto circolate in rete e ritenute da sempre “normali”, di recente, la Federazione atletica dello sport ha proibito ai fotografi di immortalare le atlete in certe pose. Queste ultime potrebbero essere considerate sensuali. La foto osè a gambe divaricate della ginnasta/atleta, da alcuni considerata “porno” a tutti gli effetti, ha destato scalpore.

Un gesto atletico da censurare? Vediamo altri dettagli interessanti.

I dettagli della foto con gambe divaricate nella ginnastica atletica

La Federazione Svizzera si è espressa chiaramente. “Volevamo dare un segnale molto forte sul fatto che non vogliamo più immagini di un certo tipo”, ha precisato Naomi Kempter, che lavora nel dipartimento di etica a STV dell’agenzia di stampa tedesca. Mai più foto a gambe divaricate per la ginnastica atletica? Pare proprio di sì.

Considerate di esplicito sessuale, è stata disposta la conferma. Infatti, Kempter ha aggiunto che: “Gli atleti dovrebbero poter praticare il loro sport indipendentemente da cosa indossano o da come vengono fotografati”. Per cui le atlete e le ginnaste non potranno mai più essere fotografate mentre stanno esercitando le loro magnifiche opere in alcune posizioni.