Tensioni social, Masiello non partirà per Bari-Sudtirol. La decisione di Bisoli

Il tecnico degli altoatesini ne parlerà venerdì in conferenza stampa

Tempo di lettura: 2 Minuti
264
Bari-Lecce Foto arcieri

Tensioni social, Masiello non partirà per Bari-Sudtirol. La decisione di Bisoli. Non tornerà a Bari Andrea Masiello. Il classe ’86 con la numero 55 sulle spalle non prenderà parte alla sfida del San Nicola. La decisione definitiva arriverà solo venerdì, quando il tecnico Bisoli comunicherà la lista dei convocati.

Un passato burrascoso quello di Andrea Masiello. Capitano e difensore del Bari tra il 2008 e il 2011, fu l’autore consapevole della rete che cristallizzò il risultato del derby tra i Galletti e il Lecce. Risultato grazie al quale gli ospiti passarono al San Nicola e mantennero la categoria.

Il 2 aprile 2012 il calciatore venne arrestato dai carabinieri insieme a due suoi amici-scommettitori, Fabio Giacobbe e Giovanni Carella, con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva. Masiello è stato accusato di aver combinato, in tutto – oltre al derby – altre quattro partite. Tutte quando vestiva la maglia dei pugliesi. L’Atalanta reintegrò il calciatore in rosa nel 2015.

Tensioni social, Masiello non partirà per Bari-Sudtirol. La decisione di Bisoli. Un ambiente che si preannuncia rovente in casa Bari. L’accoglienza dei tifosi per l’ex capitano non sarà delle migliori. Per questo, Bisoli sarebbe intenzionato a lasciar a casa il suo difensore. C’è attesa sulla conferenza stampa di venerdì, che dovrebbe spiegare le già palesi motivazioni alla base della decisione presa dall’allenatore.

Parola, poi, al campo. Già, perché caso-Masiello a parte, tra Bari e Sudtirol sono in palio tre punti pesanti in chiave play-off. Le rinnovate ambizioni del club altoatesino da una parte, la crisi in casa Bari dall’altra.

La gara è visibile su Dazn, come il resto della serie B. Quest’anno, infatti, il torneo è in esclusiva sulla piattaforma, al pari di sette delle dieci partite settimanali del massimo campionato. Una serie B che quest’anno regala scintille ogni fine settimana. In testa c’è il Frosinone, che viaggia a marce alte.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 37 + = 38