Atletico Madrid Milan: le combinazioni che servono a Pioli per passare

Il Milan sfida questa sera i colchoneros a Madrid. Vediamo le possibili combinazioni necessarie a Pioli per passare il girone.

364
Atletico Madrid-Milan e Milan Liverpool. Due partite assolutamente da vincere

Atletico Madrid-Milan: le combinazioni che servono a Pioli per passare- Questa sera, alle ore 21:00, andrà in scena allo stadio Wanda Metropolitano Atletico Madrid-Milan, valevole per la penultima partita del girone B di Champions League. La situazione in classifica al momento è questa: Liverpool 12 pt; FC Porto 5 pt; Atletico Madrid 4 pt; Milan 1 pt. I tre punti sono fondamentali per entrambe le squadre, specialmente per gli uomini di Pioli, che hanno necessariamente bisogno della vittoria per sperare in una qualificazione all’ultimo agli ottavi. Vediamo i possibili scenari che permetterebbero ai rossoneri di passare

Primo scenario- Per sperare di accedere agli ottavi, il Milan deve assolutamente vincere a Madrid. Questo è poco, ma sicuro. Inoltre dovrebbe sperare in una sconfitta del Porto contro il Liverpool. L’ideale per i rossoneri sarebbe battere i colchoneros con due gol di scarto. In questo caso, in una situazione di parità di punti con l’Atletico Madrid, il Milan si troverebbe avanti per il criterio della miglior differenza reti negli scontri diretti. Questo scenario permetterebbe poi al Milan di giocarsi il tutto per tutto all’ultima giornata, quando ospiterà il Liverpool al San Siro, in una partita più che speciale, sia per l’avversario, sia per la cornice. In tal caso il Milan dovrebbe vincere contro i reds, impresa non facile, e al contempo sperare in una mancata vittoria del Porto contro l’Atletico Madrid (sia pareggio che sconfitta andrebbero bene).

Secondo scenario- Il Porto riesce a fare un punto contro il Liverpool, ma il Milan sbanca comunque a Madrid vincendo con due gol di scarto. In tal caso, il Milan deve battere il Liverpool, e l’Atletico deve per forza vincere contro i portoghesi nell’ultima giornata del girone.

Terzo scenario- Un altro possibile scenario è questo. Il Milan vince al Wanda Nara, però solamente per 0-1 e il Porto esce sconfitto da Anfield. Ricordiamo che i criteri della UEFA Champions League prevedono che, in caso di parità punti, si considererà:

1: i maggior numero di punti negli scontri diretti (classifica avulsa);

2: miglior differenza reti negli scontri diretti;

3: maggior numero di gol segnati negli scontri diretti.

In caso di vittoria per 0-1, andrebbe preso in considerazione i terzo criterio e il Milan si troverebbe sotto gli uomini di Simeone, avendo vinto l‘Atletico-Madrid contro il Milan per 1-2 all’andata. Ragion per cui, all’ultima giornata, il Milan dovrebbe battere il Liverpool e poi sperare in un pareggio tra Porto e Atletico.

Quarto scenario- L’Atletico Madrid perde con il Milan 1-2 e il Porto perde contro la squadra di Klopp. Il Milan si troverebbe a pari punti con i colchoneros quando manca una partita ancora da giocare. Il regolamento prevede che in questo caso, non potendo essere utilizzati i criteri elencati prima, varrebbe la differenza reti generale nel girone delle due squadre. In questo caso il Milan si troverebbe in vantaggio. Attualmente i rossoneri hanno una differenza reti di -3, mentre l’Atletico Madrid di -2. Una vittoria per 1-2 del Milan porterebbe gli uomini di Pioli a -2, mentre gli uomini di Simeone a -3. Quindi, nell’ultima giornata il Milan dovrebbe battere il Liverpool, nella speranza che l’Atletico perda, pareggi o che vinca con lo stesso risultato del Milan, mantenendo così la superiorità della squadra di Pioli in caso di pari punti. Per esempio, se i rossoneri dovessero battere i reds per 1-0, in caso che l’Atletico Madrid vincesse per 0-1 in Portogallo, passerebbe il Milan, avendo la differenza reti a favore. Ma se l’Atletico dovesse vincere con due gol di scarto? Bene, questa è la parte più complicata da capire (alla pari di un film di Nolan), perciò massima attenzione e segua bene caro lettore. Il Milan batte 1-2 l’Atletico e il Porto perde col Liverpool. Sinora tutto uguale a prima, no? Però, nell’ultima giornata, il Milan vince con i reds con un gol di scarto, mentre l’Atletico vince contro il Porto con due gol di scarto. Le due squadre hanno la stessa differenza reti (-1). Che succede ora? Subentra allora il sesto criterio: chi ha fatto più gol fuori casa. La situazione? Entrambe pari a sette gol in trasferta. Allora si vede il settimo criterio: maggior numero di vittorie nel girone. Il Milan e l’Atletico ne avrebbero entrambe due. Come facciamo ora? La UEFA ci ha già pensato. Si usa l’ottavo criterio: chi ha vinto più volte in trasferta? L’Atletico, forte della vittoria contro il Milan al San Siro e della ipotetica vittoria contro il Porto nell’ultima giornata. Mentre rossoneri  avrebbero dalla loro solo l’ipotetica vittoria al Wanda Metropolitano.

In breve, il Milan deve vincere entrambe le partite e deve sperare in una serie di combinazioni, plausibili o meno. Il destino dei rossoneri  non è più unicamente nelle loro mani, ma anche in quelle degli altri. Degli altri e della Dea bendata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui