Calcio in diretta, era fatta per Faivre al Milan: il clamoroso retroscena

Spunta un clamoroso retroscena in merito alla trattativa di Faivre al Milan

1445

Calcio in diretta, a volte le cose non vanno come dovrebbero. Spesso la volontà dei giocatori, durante la fase del mercato, è diversa da quella delle loro dirigenze. Spesso una trattativa praticamente conclusa non va a buon fine per un nonnulla, un capriccio, un’incomprensione. Lo sa bene il popolo milanista che fino alla fine ha sperato di annoverare tra le sue fila il profilo di Romain Faivre, talento del Brest. Il giocatore, in evidente e conclamato odore di cessione, era entrato nei radar della dirigenza rossonera. Egli rispondeva infatti ai canoni della proprietà Elliott. Un giovane talento di buone speranze con qualità di certo interessanti.

Calciatore francese classe 1998, Romain Faivre è un centrocampista con spiccata predisposizione offensiva. Può infatti giocare come trequartista o all’occorrenza anche come esterno su entrambe le fasce ed è dotato di un’ottima vena realizzativa. Il Milan su di lui era pronto ad investire una cifra che per le casse rossonere era considerata importante, ossia 13 milioni di euro a fronte di una richiesta di 15.

La trattativa ad un certo punto, pochi giorni prima dal gong della fine del mercato estivo, sembrava praticamente conclusa. La volontà del calciatore era quella di trasferirsi a Milano. C’era in lui la voglia di confrontarsi per trofei più ambiziosi quali la Champions League. Ma ad un tratto si è bloccato tutto ed il Brest ha tolto il ragazzo dal mercato.

Calcio in diretta, il retroscena

Calcio in diretta, sbuca fuori un retroscena clamoroso intorno all’intera trattativa. Come detto, il giocatore era vicinissino al Milan. Ha deciso quindi di non partecipare alla trasferta contro lo Strasburgo rifiutandosi di prendere l’aereo con il resto dei compagni. Una mossa sbagliata perché era stato convocato regolarmente. Da qui le furie del Brest e la decisione improvvisa, ma ragionata, di punire il ragazzo e toglierlo dal mercato. Almeno fino a gennaio.

Cosa ne pensate di Romain Faivre? Avrebbe fatto comodo al Milan un profilo del genere? Scrivetelo qui sotto nei commenti e condividete l’articolo. Seguiteci sul nostro canale Telegram.

1 commento

  1. alcune volte forse dovuto alla inesperienza della nostra dirigenza si cincischia troppo e per 500 mila euro si perde un calciatore il caso florenzi si e risolto perche’ lui voleva venire al milan e si e ha rinunciato a 400 mila euro che la Roma gli doveva dare il calciatore ha fatto una mossa sbagliata e il Milan che ha insistito con la proposta di 10milioni piu’ bonus solo quando ha capito il rischio ha fatto la proposta giusta 12milionipiu’ bonus ma ormai la frittata era fatta tirare la corda su un giocatore bravo e a costi contenuti si da la possibilita a squadre che hanno soldi da spendere inserirsi e portare via il giocatore stessi errori sui rinnovi frutto di presunzioni il rinnovo se un giocatore e valido a meta contratto si deve rinnovare se non rinnova alla prima occasione si vende e invece al Milan succede il contrario si perdono a zero con danno per la societa’ che perde un capitale se queste cose elementari non si capiscono si fanno cose buone che poi vengono vanificate dalla vicenda Locatelli e altre

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui