MotoGP Sachsenring: FP1 in testa per Marquez nel suo circuito preferito

Si sono svolte le FP1 del Gran Premio di Germania a partire dalle ore 9:55. Marquez primo, male Rossi

679
MotoGP FP1 Aragon

MotoGP Sachsenring: si torna in Germania dopo due anni

MotoGP Sachsenring. Si apre ufficialmente il weekend del Gran Premio di Germania con le tradizionali FP1. La MotoGP non veniva qui in terra tedesca dal 2019. Nel 2020, infatti, complice il calendario ristretto per via del covid-19, questo appuntamento non era stato messo in calendario.

Torna a competere Alex Rins, dopo aver saltato il suo Gran Premio di casa a Barcellona per via di un infortunio. Il catalano si è sottoposto a un’operazione ma è stato dichiarato idoneo per partecipare alla gara del Sachsenring. Andrà sicuramente in cerca di punti visto il suo periodo da incubo. Barcellona a parte, viene da 4 cadute consecutive.

 

Marc Marquez il più veloce nelle FP1

Torna l’8 volte campione del mondo sul suo tracciato preferito, e si vede: di mette subito davanti a tutti nelle FP1. Per lui un tempo di 1:21:660, registrato solo al suo quarto tentativo. Marc Marquez, in questa pista, da quando è in MotoGP, ha sempre vinto. Non sarà facile riconfermarsi dato il suo periodo di forma, ma questa prima sessione ha lasciato delle ottime impressioni. Dietro di lui Fabio Quartararo, a circa un decimo e mezzo dallo spagnolo. Il Diablo aveva mostrato una buona velocità nel 2019 su questa pista, ed è fra i maggiori candidati alla vittoria. Chiude la top 3 Takaaki Nakagami. Il pilota LCR parte con un buon risultato, anche grazie all’affinità tra Honda e il circuito del Sachsenring. Il giapponese, che è dichiaratamente alla ricerca del suo primo podio, potrebbe togliersi delle belle soddisfazioni su questo tracciato.

 

I risultati degli italiani

Gli italiani non lasciano il segno in questa FP1. Il più veloce è Pecco Bagnaia, che chiude in P11 a 6 decimi esatti dal tempo di Marquez. Buona P13 per Luca Marini, in un circuito non troppo adatto alle peculiarità della Ducati. Subito dietro di lui Franco Morbidelli, da cui forse ci si aspettava qualcosa in più. E’ anche vero il discorso che lui corre con una delle moto meno competitive in griglia. Chiude la zona punti virtuale Enea Bastianini. Rispettivamente P17 e P18 per Savadori e Petrucci, mentre solo in 20esima posizione Rossi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui