Esonero Di Francesco: riflessione e nomi caldi

1956

Esonero Di Francesco. Questo è uno degli argomenti calcistici di maggior interesse del momento. Giulini e la dirigenza rossoblu, pare che in queste ore concitate stiano cercando di comprendere, quale sia la soluzione migliore per uscire dal più classico dei tunnel pericolosi. Le strade percorribili, nemmeno a dirlo sono due. Il classico bivio. Il tecnico viene confermato sulla panchina, e prosegue il suo lavoro; o viene esonerato in favore di un’altra soluzione. Le parole pronunciate nel dopo gara da Eusebio Di Francesco, sono state contrastanti, ma invitano però a fare una riflessione. La squadra sta seguendo il lavoro del tecnico, o sta andando lentamente alla deriva senza un capitano al comando? Domande lecite, che nonostante la profonda stima per il mister, è necessario porsi, per comprendere quale sia la via d’uscita rispetto ad un momento cosi buio.

Esonero Di Francesco, i nomi che circolano

Secondo TS, il tecnico rossoblu sarebbe vicino all’esonero. Nel caso questa ipotesi di tramutasse in realtà, sempre secondo TS, ci sarebbero già i nomi dei potenziali sostituti. Sono essenzialmente tre. Si parte da Leonardo Semplici, un tecnico preparato che non ha mai avuto la grande occasione. Quella del grande palcoscenico insomma, quello della nostra serie A. Semplici è un mister concreto, che opera un calcio concreto e con pochi fronzoli. Per fare un paragone, un discepolo di Carlo Mazzone.

Le altre scelte

Davide Nicola, al quale pare stia pensando seriamente anche il Crotone; altra squadra in grande difficoltà. C’è poi il nome che non ti aspetti, ossia quello di Andrea Stramaccioni. Un tecnico che in passato è già stato accostato ai rossoblu, ma che forse non rappresenterebbe la soluzione più adatta, per uscire da un momento cosi delicato e complicato anche a livello mentale. Il Cagliari è sprofondato nell’assenza di risultati, un male che nel calcio, potrebbe creare enormi problematiche, e che necessità di coraggio ed un pizzico di sana follia, per provare a venirne fuori tutti insieme.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui