Motori diesel: ecco perché inquinano pochissimo

Da diversi studi scientifici si evince che dalle moderne vetture diesel Euro 6 escono sostanze inquinanti in quantità irrisoria

51
Motori diesel

Motori diesel alla riscossa. È questo ciò che emerge dagli studi scientifici, condotti sui motori di nuova generazione. Per intenderci, stiamo parlando degli Euro 6. Dall’analisi effettuata da diversi studi specifici, è stato evidenziato come dai tubi di scarico delle autovetture, che possiedono un motore diesel Euro 6, escano dei quantitativi di emissioni inquinanti, talmente irrisori da essere anche difficilmente rilevabili. Questa è la grande novità, di cui però si parla davvero troppo poco. Non si capisce nemmeno il motivo per il quale, determinate notizie, vengano in un certo senso snobbate, o licenziate in tutta fretta e messe in soffitta.

Motori diesel, inquinamento ridotto ai minimi termini

A tal proposito, alcuni studi di settore hanno eseguito delle prove specifiche, che riportiamo in breve. Le emissioni inquinanti sono state misurate in un test. Esso è stato fatto su un percorso misto urbano ed extra-urbano, con due vetture. La prima, una Peugeot 3008, la seconda, una BMW 216. Entrambe aventi motorizzazione diesel Euro 6. Gli altri automobilisti guardavano con curiosità il test. Il motivo? L’ingombrate apparecchiatura Bosch attaccata allo scarico della macchina. I risultati sono dati davvero sorprendenti.

Emissioni di NOx e particolato sotto il limite

Infine, la particolare strumentazione ha evidenziato emissioni di ossidi di azoto, e di numero di particelle di polveri dell’auto diesel decisamente inferiori a quelle ammesse.  Secondo queste misurazioni, le emissioni sono minori rispetto alle auto con motore a  benzina. Alla luce di detti risultati, le limitazioni alla circolazione delle auto a gasolio, dovrebbe e potrebbe essere rivista. È questo il messaggio che si vorrebbe arrivasse alle amministrazioni che “hanno dichiarato” indiscriminatamente guerra al motore diesel. Per farlo comprendere meglio a sindaci e assessori, Bosch Italia, che produce componenti auto, vorrebbe organizzare dei test analoghi a quelli svolti da Quattroruote. Sono stati infatti effettuati già a Roma, Torino e Milano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui