6 Nazioni di rugby. Galles-Italia 21-24

Il Galles si getta all’attacco nell’ultima mezz’ora ma gli azzurri hanno troppo margine.

Tempo di lettura: 2 Minuti
1033
Galles-Italia rugby 6 Nazioni 21-24

Cardiff, Millennium Stadium, 70.000 tifosi con la maglia rossa del Galles esplodono dagli spalti tutte le volte che la loro squadra attacca, negli utlimi minuti qualcuno tiene in bocca il ‘cucchiaio di legno‘, tradizionale premio per le squadre che non hanno vinto in nessuna delle partite del 6 Nazioni di rugby.

Primo tempo Galles-Italia 6 Nazioni

Primo tempo ottimo degli azzurri, Garbisi concretizza due calci di punizione lanciando la palla ovale oltre la porta e ottenendo i primi sei punti. Buone le mischie, le palle recuperate in esterno da Nicotera e Ferrari che placcano e recuperano con competenza. Giocatori del Galles nervosi, molti errori e molte le concessioni che gli azzurri hanno padroneggiato. Arriva la meta di Ioane che raccoglie  l’ottimo lavoro e il tempismo di Brex, scambio velocissimo e meta decisa, davvero spettacolare. L’Italia chiude 0-11 il primo tempo.

Il secondo tempo

Nel secondo tempo gli azzurri mostrano debolezze nel gioco di piede con calci imprecisi, anche il gioco aereo è debole e la palla ovale è sempre recuperata dal Galles che prende coraggio. In questo quadro il possesso palla degli azzurri inizia a essere inferiore a quello degli avversari.

Incredibilmente Pani compie una corsa forsennata dal centro campo in un momento che il Galles era superiore in tattica. Con movimenti esterni e interni e la palla protetta arriva in meta. Questo ragazzo di Sesto Fiorentino è veramente ammirevole per audacia e forza di volontà. Garbisi vola tra i pali una punizione e conquista altri due punti. Ottimo.

L’italia perde spesso la palla, fanno eccezione Lamaro e Brex con placcaggi e recuperi di palle costrette al largo del campo, meta avversaria evitata. Brutto scontro al 60′ per Pani che cade a terra, entrambi i giocatori coinvolti stavano correndo per recuperare la palla. Pani alza la mano alla famiglia che lo segue in tv, i dottori lo visitano in campo, niente di rotto, si riparte.

Il Galles è più concreto, arriva quasi in meta, placcaggio di Brex e Zuliani è lì a recuperare anche questa palla, meta salvata. Altri due calci di punizione andati a segno da Garbisi e Page Relo. Dal 78′ cambia tutto. Il Galles va in meta portandosi 14-24 e di nuovo al 81′ finendo la partita con un orgoglioso 21-24.

Cucchiaio di legno per il Galles, bella prova per la Nazionale italiana di rugby che chiude il 6 Nazioni con 11 punti calcolati da due vittorie, due sconfitte e un pareggio.

 

 

 

 



Da qualche anno affianco la mia attività lavorativa con la scrittura sia di racconti, premiati in tre edizioni del Giallofestival di Bologna che di articoli per piattaforme digitali. Fortunatamente il lavoro part time, mi consente di dedicarmi anche a concorsi letterari vincendo riconoscimenti o segnalazioni anche per edizioni di poesia, come il concorso nazionale Argentario. Ho ricevuto di recente il premio al Salone del libro di Torino nell'ambito della IV edizione del Giallofestival di Bologna con titolo di primo classificato 'miglior personaggio non protagonista' e relativa pubblicazione del racconto nella raccolta 2022 Damster ed. Del Loggione. Per la piattaforma digitale Serendipity srl, società in cui Chiara Ferragni è comproprietaria, sono stata articolista descrivendo i viaggi e i video inviati dagli utenti del sito di affitti turistici. Sono una persona sportiva, con la mia mountain bike ho percorso tutte le strade del Chianti fiorentino. Sono convinta che la mobilità green sia l’unico futuro possibile per la salvaguardia dell’ambiente e per il benessere psicofisico. Avendo svolto studi in Scienze Agrarie durante il periodo di isolamento per la pandemia ho svolto una raccolta fotografica e classificazione di circa 200 specie di flora spontanea e di circa 70 specie micologiche dell'area del Chianti fiorentino.