Champions League, Napoli ai quarti

La squadra azzurra passeggia con l’Eintracht Francoforte, disordini in città. Adesso il Napoli diventa una delle squadre favorite per la vittoria finale

Tempo di lettura: 2 Minuti
311
Osimhen, Napoli (Credits:www.imagephotoagency.it)
Osimhen, Napoli (Credits:www.imagephotoagency.it)

Champions League, Napoli ai quarti. Una doppietta di Victor Osimhen e un rigore di Piotr Zielinski hanno fissato la vittoria azzurra sui tedeschi, già sconfitti a domicilio. Per la prima volta nella storia il Napoli accede ai quarti di finale della massima competizione europea per club. L’Italia fa l’en plein in Champions League : tre squadre ai quarti di finale, come non accadeva dal lontano 2006. L’orchestra di Luciano Spalletti conquista così un primato di una stagione che si sta confermando esaltante. Il piano dell’Eintracht Francoforte di imporre unan gara ad alto ritmo e di limitare Victor Osimhen e Kvicha Kvaratskhelia con Ewan Ndicka e Aurelio Buta fallisce di fronte all’organizzazione degli azzurri. Che dopo i primi 15′ di gioco di marca tedesca prendono il comando delle operazioni e non lo lasciano più. Guidati da un magistrale Stanislav Lobotka, fresco di rinnovo contrattuale fino al 30/06/2027. Al fischio finale è festa grande in campo e sugli spalti.

Champions League, Napoli ai quarti. Scontri in città, sanzioni in arrivo per i tedeschi ?

La giornata è stata rovinata dai cruenti scontri fra le frange più estreme del tifo napoletano, tedesco e la polizia locale. Dopo gli scontri di ieri la Uefa valuta l’esclusione per due anni dell’Eintaht Francoforte dalle coppe europee. Lo rivela in anteprima Sportitalia. Il direttore dell’emittente Michele Criscitiello ha spiegato: “Ci potrebbe essere un’esclusione dell’Eintracht Francoforte per due anni dalle competizioni europee, ci sono delle valutazioni in corso. La decisione definitiva potrebbe arrivare probabilmente nella giornata di venerdì, quando avverranno i sorteggi”. Sono stati emessi provvedimenti Daspo per periodi dai 5 agli 8 anni per le 8 persone arrestate (5 napoletani e 3 tedeschi) a seguito degli scontri tra le tifoserie di Napoli ed Eintracht Francoforte e le forze dell’ordine, avvenuti nel centro di Napoli prima e dopo la partita di Champions League. Nel pomeriggio circa 350 tifosi dell’Eintracht Francoforte hanno raggiunto piazza del Gesù Nuovo, nel centro storico, al termine di un corteo nelle strade cittadine. Circa 200 tifosi partenopei, spiega la Questura in una nota con la quale ricostruisce l’accaduto, si sono diretti verso la piazza, molti armati di bastoni, bottiglie, cinture e altri oggetti contundenti. Una pagina nera che non c’entra nulla con il calcio.

Champions League, Napoli ai quarti: il tabellino della partita disputata al Maradona

Di seguito il tabellino dell’incontro, con gli undici di base e le relative sostituzioni:

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim (66′ Juan Jesus), Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski (74′ Ndombele); Politano (66′ Lozano), Osimhen (81′ Simeone), Kvaratskhelia (74′ Elmas). A disposizione: Bereszynski, Gaetano, Gollini, Idasiak, Olivera, Ostigard. Allenatore: Luciano Spalletti.

EINTRACHT (3-4-2-1): Trapp; Tuta, Buta, Ndicka; Knauff, Rode, Sow, Lenz (67′ Max); Gotze, Kamada; Borré. A disposizione: Alario, Alidou, Chandler, Hasebe, Horz, Jakic, Ramaj, Smolcic, Toure. Allenatore: Glasner.

MARCATORI: 45+2′ e 53′ Osimhen (N), 64′ Zielinski (N)