Brasile, la lista per Qatar 2022

Il ct Tite Bacchi punta al sesto titolo iridato. Sarà il mondiale di Neymar ? Molte conoscenze del campionato italiano fra i convocati. A 39 anni Dani Alves ancora in campo

Tempo di lettura: 2 Minuti
176

Brasile, la lista per Qatar 2022. È ufficiale la lista dei 26 convocati del Brasile per i Mondiali in Qatar. Il ct Tite Bacchi ha diramato l’elenco dei nomi che prenderanno parte alla spedizione: presenti anche i tre “italiani” Danilo, Alex Sandro e Bremer, tutti juventini. Ma il lista ci sono anche giocatori che hanno militato nella serie A. Come Thiago Silva (Milan), Marquinhos (Roma), Dani Alves (Juventus), Alisson (Roma) e Paquetà (Milan). La comitiva verdeoro andrà a caccia del sesto titolo mondiale ed è considerata la squadra favorita. Nella prima fase nel gruppo G, affronteranno Serbia, Svizzera e Camerun. Avversari che non dovrebbero impensierire più di tanto Neymar e compagni. L’ultimo successo risale al 2002, quando in finale, nell’edizione nippo-sudcoreana, superarono a Yokohama per 2-0 la Germania grazie alla doppietta di Ronaldo.

Brasile, la lista per Qatar 2022: presente il 39 enne Dani Alves

Portieri: Alisson (Liverpool), Ederson (Manchester City), Weverton (Palmeiras).

Difensori: Danilo (Juventus), Dani Alves (Pumas), Alex Sandro (Juventus), Telles (Siviglia), Marquinhos (Psg), Thiago Silva (Chelsea), Militao (Real Madrid), Bremer (Juventus).

Centrocampisti: Casemiro (Manchester United), Fabinho (Liverpool), Fred (Manchester United), Bruno Guimaraes (Newcastle), Paquetá (West Ham), Ribeiro (Flamengo).

Attaccanti: Neymar (Psg), Vinicius Jr (Real Madrid), Richarlison (Tottenham), Raphinha (Barcellona), Gabriel Jesus (Arsenal), Rodrygo (Real Madrid), Antony (Manchester United), Martinelli (Arsenal), Pedro (Flamengo).

Brasile, la lista per Qatar 2022. Attacco stellare, ma punti deboli

La Seleçao esordirà nella Coppa del Mondo il 24 novembre contro la Serbia, poi il 28 sfiderà la Svizzera e il 2 dicembre il Camerun per cercare di centrare la qualificazione nel gruppo G. Il ct Tite Bacchi ha optato per lo schema che ha portato il Corinthians da lui allenato a vincere il titolo nel 2015: il 4-1-4-1 scegliendo giocatori che si adattano al modulo. L’attacco fa paura: Neymar a sinistra con Vinicius Jr come prima alternativa, Antony (o Raphinha o Richarlison) a destra, centravanti Gabriel Jesus (o in alternativa Martinelli). Casemiro davanti alla difesa copre le spalle agli attaccanti e protegge la linea difensiva a quattro, generalmente composta da Danilo, Thiago Silva, Marquinhos, Alex Sandro. Il Brasile se viene aggredito sul piano della fisicità e del ritmo può andare in crisi. La tecnica potrebbe non bastare.

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 3 + 1 =