Nazionale Calcio, verso l’Inghilterra

Gli azzurri si preparano alla Nations League, domani confronto con gli inglesi di Gareth Southgate

Tempo di lettura: 2 Minuti
225
Mancini conferenza stampa

Nazionale Calcio, verso l’Inghilterra. In vista della sfida agli inglesi, prevista per venerdì 23/09 alle ore 20.45 a Milano, il ct Roberto Mancini sta intensificando gli allenamenti e le prove tattiche. Nel gruppo azzurro regnano concentrazione  e serenità. Gli azzurri, che attualmente sono terzi in classifica, dovranno affrontare prima l’Inghilterra e poi l’Ungheria, rispettivamente quarta e prima del girone in cui è inserita anche la Germania. L’Italia per andare avanti nella competizione dovrà cercare di arrivare prima nel suo raggruppamento: infatti le prime classificate dei 4 gruppi di Lega A disputeranno la Final Four, con semifinali e finale che verranno giocate dal 14 al 18 giugno 2023. Quindi gli azzurri sono praticamente obbligati a fare bottino pieno, incamerando sei punti in classifica.

Nazionale Calcio, verso l’Inghilterra. Le prove tattiche del ct Roberto Mancini

Dopo il sos lanciato dal ct Roberto Mancini sull’assenza di gol italiani e le riflessioni che porta sul futuro del nostro calcio, la palla passa a loro, agli attaccanti. Gli unici in grado di cambiare lo spartito con i gol. Venerdì sera a San Siro arriva l’Inghilterra, 439 giorni dopo la notte di Wembley. In mezzo, l’andata in Nations League finita 0-0 lo scorso giugno. Dove l’Italia ha creato ma non ha saputo concretizzare. Ed ecco che torna il tema del gol. Noi che per tradizione siamo un Paese di attaccanti dobbiamo tornare ad essere riferimento con il nostro “Italian Style”. In copertina Giacomo Raspadori. Perché è un 2000, perché ha accolto l’invito di Roberto Mancini a nuove sfide, ha lasciato il Sassuolo ed è andato a Napoli. Perché là davanti può fare più ruoli. A Coverciano senza Lorenzo Pellegrini e Matteo Politano, con Davide Frattesi, Salvatore Esposito e Manolo Gabbiadini prove generali verso la Scala del Calcio. Il ct ragiona sul 4-3-3 oppure 3-5-2 per adattarsi alle tendenze della serie A.

Nazionale Calcio, verso l’Inghilterra. Ballottaggio in porta ?

A sorpresa potrebbe cambiare il guardiano della porta azzurra. Nelle prove sul campo. sono stati alternati sistematicamente Gianluigi Donnarumma e Ivan Provedel. L’ascesa del portiere laziale rischia di cambiare le gerarchie. Ma il ct Roberto Mancini osserva con occhio attento anche Alex Meret: tecnicamente è uno dei portieri più forti nel giro azzurro e la titolarità indiscussa nel Napoli lo sta facendo crescere a livello di personalità. Diciamo che quello del portiere non è un problema per la nazionale azzurra. Probabilmente lo staff tecnico opterà ancora per la fiducia nell’ex milanista Gianluigi Donnarumma, da questa stagione titolare fra i pali del Psg. Ma dal rendimento sempre altalenante, che fa sorgere dubbi sulla tenuta mentale di un ragazzo ormai sulla cresta dell’onda fin da giovanissimo (esordì con il Milan a soli 16 anni e 8 mesi n.d.r.). Ma dal valore indiscusso.

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 84 + = 89