LaLiga, il Real Madrid vola in solitaria. Disastro Barcellona

Vinicius Junior si conferma il futuro dei Blancos, è poker al Valencia. Beffato il Barcellona di Xavi

317
real vola in solitaria

Il Real Madrid vola in solitaria al primo posto della classifica grazie al 4-1 inflitto ieri sera al Valencia nella gara valevole la 20esima giornata di Liga. Una ripresa di campionato più che promettente per gli uomini di Ancelotti che, reduci da una sconfitta contro il Getafe, si sono imposti sonoramente sugli uomini di Bordalas incantando il Bernabeu.

“Vietato sbagliare” era la parola d’ordine dei Blancos che, dopo aver blindato il primo posto, hanno anche preso le distanze dal Siviglia. Ad aprire i giochi il solito Benzema al 43′ su calcio di rigore guadagnato grazie ad un intervento scomposto di Alderete su Casemiro. Il bomber francese spiazza Cillessen dagli undici metri e sigla il gol del vantaggio. Nella ripresa stessa musica, diversi autori: la giovane promessa madrilena Vinicius Junior firma il raddoppio del Real al 52′ con una giocata magistrale. In poco meno di 10 minuti il brasiliano classe 2000 si dimostra inarrestabile e al 61′ insacca la doppietta personale portanto la squadra sul 3-0. Il Valencia, annichilito, cerca di reagire e al 76′ trova il gol del 3-1 grazie a Guedes che riesce a soprendere Courtouis su una respinta. All’89’ Benzema chiude i giochi siglando il gol del 4-1: è poker al Santiago Bernabeu.

Karim uomo da record 

Sorride Benzema che, con la doppietta messa a segno ieri sera, raggiunge quota 301 gol e diventa il quarto giocatore nella storia madrilena ad aver ottenuto risultati simili. Prima di lui solo Di Stefano, Raul e Cristiano Ronaldo rispettivamente con 308, 323 e 450 gol. Un duro colpo, invece, per il Valencia che si allontana sempre più dalla zona Europa e resta a 28 punti in classifica.

La delusione blaugrana

Se da una parte il Real Madrid continua a regalare tante sorprese, dall’altra, invece, il Barcellona delude le aspettative. In questo nuovo anno stenta ad arrivare la svolta per il team di Xavi che, reduce da una vittoria contro il Maiorca, non è andato oltre l’1-1 nel match contro il Granada. Un 2022 che è quasi copia conforme all’inizio di stagione piuttosto altalenante. Nonostante il gol di de Jong, all’89’ Puertas è riuscito a beffare i blaugrana, ora a rischio Europa. Pochi meriti al neo allenatore ed ex catalano Xavi che, con il pareggio rimediato al Los Carmenes, perde l’occasione di portarsi al quarto posto e rimane al sesto, dietro l’Atletico Madrid. Proprio i Colchoneros di Simeone in serata, nel match contro il Villareal, potrebbero prendere le distanze superando perfino Real Sociedad e Betis Siviglia.

Prima della prossima gara contro l’Alaves, la compagine blaugrana potrebbe riscattarsi nei due impegni extra campionato. Mercoledì 12 appuntamento per la Supercoppa di Spagna contro il Real capolista, mentre la settimana successiva testa all’Atletico Bilbao nel match valevole gli ottavi di Coppa del Re. Due incontri non facili che, da una parte, potranno mettere a dura prova la permanenza di Xavi nella panchina del Barcellona, dall’altra invece, rappresenterebbero una vera e propria occasione per risalire la china e riconquistare il successo che ha sempre contraddistinto i catalani.

LEGGI ANCHE

F1, Max Verstappen ritorna in pista per la 24 Ore di Le Mans Virtual

Aaron Ramsey eletto Bidone del 2021: Arthur e Vidal battuti al fotofinish

Probabili formazioni 21esima giornata serie A

SEGUICI SU FACEBOOK

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui