Tortu, vola sui 200: 20”11 per lui alla seconda gara sulla distanza dell’anno

Solo Pietro Mennea meglio di lui, in Italia

269

Filippo Tortu, impegnato nel Kip Keino Classic di Nairobi, tappa Gold del Continental Tour, vola sui 200 metri piani, fissando con 20”11 il suo nuovo personale. Era la seconda uscita annuale sulla distanza per lui, che aveva tra l’altro accusato dolori intestinali prima della gara.
Il tempo gli è valso il terzo posto in una gara estremamente veloce, vinta dal vicecampione olimpico Fred Kerley, il quale ha stampato un impressionante 19”76, con il quale ha migliorato di tre centesimi il proprio personale. Ora nella classifica italiana all time soltanto Pietro Mennea è davanti a lui, con quel 19”72 conseguito nel 1979 che ancora oggi rappresenta il primato europeo.

Una gara non perfetta per Filippo Tortu

A destare ancora maggiore impressione è il fatto che la gara di Tortu è stata tutt’altro che perfetta. Dopo un inizio abbastanza controllato, è infatti uscito in quinta posizione dalla curva. Da quel momento, però, ha iniziato una magnifica rimonta, che lo ha portato ad insidiare il secondo posto di Isaac Makwuala, che ha chiuso davanti di soli 5 centesimi.
Proprio i margini di miglioramento prospettati nel corso di questa uscita sembrano indicare proprio nei 200 metri la gara ideale per il finanziere. Che non a caso nelle ore successive alla gara ha espresso un certo rimpianto per non aver deciso prima di curare la distanza.

Un anno d’oro per la velocità italiana

L’impresa di Tortu chiude come meglio non si poteva un anno d’oro per la velocità italiana. Dopo la medaglia d’oro di Marcell Jacobs sui 100 metri piani e quella della staffetta 4×100, il tempo stampato dal velocista lombardo sembra prefigurare una nuova dimensione per lui. Che potrebbe già dalla prossima stagione spingerlo a dedicarsi più al mezzo giro di pista che alla gara più breve. Tanto da spingere più di qualche osservatore a vaticinare per lui una evoluzione alla Pietro Mennea, l’unico che sia stato capace di correre i 200 metri più velocemente di Tortu.

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui