Milan-Juventus, anche sette anni fa in campo nello stesso giorno

Occhi e orecchie su San Siro, il Diavolo ospita la Vecchia Signora

Tempo di lettura: 2 Minuti
785
29 October 2005. Ibrahimovic of Juventus and Jaap Stam of Milan compete for the ball during the 10th Serie A round league match played between Milan and Juventus at -Giuseppe Meazza- stadium in Milan.

Milan-Juventus è una partita che si commenta da sola, non occorre più di tanto parlarci su o aggiungere parole inutili giusto per incorniciarla più di quanto il contesto lo richiami. E’ per forza di cose, la partita di cartello della nona giornata di campionato. Ci concentriamo più che altro, per come è andato questo match nelle ultime trenta stagioni: dal 1993/94 ad oggi. Milan-Juventus in questo periodo temporale citato, ci ha regalato esattamente: nove vittorie per il Milan, dieci pareggi e dieci vittorie per la Juventus. Di queste dieci vittorie per la Juventus, sette le ha ottenute negli ultimi tredici anni: dalla stagione 2010/11 in poi. Anche allora si giocò alla nona giornata come ora e finì 1-2 per i bianconeri.

Milan-Juventus, nel 2016/17 in campo il 22 ottobre come ora

Era il Milan di Allegri – campione d’Italia a fine stagione – contro la Juventus di Delneri. In goal con Quagliarella e Del Piero, per il Milan goal di Ibrahimovic. I dieci pareggi: sette per 1-1, due per 0-0 e uno per 2-2. In ventinove partite disputate, due volte dunque è finita senza reti: nel 2007/08 e nel 2021/22. Per il Milan nove vittorie di cui due sia per 2-0 e sia per 2-1. Poi registriamo anche un 3-0 nel 2009/10 e un 4-2 nel 2019/20. Clamoroso l’1-6 del 1996/97 a favore degli ospiti. Per la quinta volta si gioca alla nona giornata in trent’anni: 1-1 nel 1993/94, 1-2 nel 2010/11, 1-0 nel 2016/17 (Locatelli, oggi bianconero) e 2-0 un anno fa – 2022/23 – con reti di Tomori e Diaz. Ora come finirà Milan-Juventus?

Milan-Juventus, sei doppiette in ventinove match disputati

Per la quarta volta dal 1993/94 in poi si gioca di domenica alle 20:45: 1-0 nel 2012/13 (rigore di Robinho), 0-2 nel 2013/14 (Llorente e Tevez) e 0-0 nel 2021/22. Anche in questo caso c’è un discreto equilibrio. In ventinove match sei doppiette siglate, media quasi di una ogni cinque partite: due per il Milan (Shevchenko e Ronaldinho) e quattro per la Juventus (Jugovic, Vieri, Higuain e Chiesa). I rigori sono stati sette (media di uno in quattro partite), di cui quattro per il Milan (Albertini, Shevchenko, Robinho e Ibrahimovic) e tre per la Juventus (Baggio, Zidane e Del Piero). Il fatto che è finita 1-1 in sette occasioni su ventinove partite, presagisce che si indirizzi la partita su questo risultato. Sarà così?