Allarme pollo contaminato, salmonella nei supermercati italiani

Allarme pollo contaminato, salmonella nei supermercati italiani, ecco i marchi da tenere d’occhio e la lista dettagliata

Tempo di lettura: 2 Minuti
9123
Allarme pollo contaminato, salmonella nei supermercati italiani

Allarme pollo contaminato, salmonella nei supermercati italiani.

Una notizia dettagliata al fine di evitare di incappare in spiacevoli sorprese, soprattutto per chi, per vari motivi, consuma questo tipo di alimento. Ecco i dettagli nel nostro approfondimento.

Allarme pollo contaminato, salmonella nei supermercati italiani, la lista

Sul sito latuadietapersonalizzata.it apprendiamo quanto segue:

Un alimento spesso soggetto a contaminazione è il pollo. E spesso risultano contaminati alcuni lotti distribuiti nei supermercati, per questo sono stati effettuati dei test a campione. Questo tipo di test ha analizzato 24 campioni di pollo italiano venduto nei più noti supermercati di tutta Italia. Questi sono:

  • galletto della Vallespluga;
  • petto di pollo del marchio Coop Origine;
  • petto di pollo a fette della Fileni;
  • busto di pollo dell’Amadori;
  • petto di pollo e pollo busto intero del marchio Conad;
  • mezzi filetti di pollo e pollo buso venduto all’Esselunga;
  • busto di pollo e filettini venduti alla Carrefour;
  • petto di pollo intero e pollo busto intero venduti alla LIDL;
  • pollo diavoletto dell’Aia;
  • fettine sottili di petto di pollo di Fattorie Natura;
  • petto di pollo intero e pollo a busto venduto all’Eurospin;
  • galletto senza uso di antibiotici della Saigi;
  • petto di pollo a fette Todis;
  • petto di pollo e pollo busto intero bontà genuina venduto all’MD;
  • busto di pollo e petto vel tenera venduto da IN’S;
  • petto di pollo intero dell’Elite.

Alla fine dei test su tutti questi campioni sono stati trovati 7 prodotti contaminati. Però non sono stati ritirati dal mercato perché non è stata specificata di che tipo di salmonella si trattasse e dato che per lo più questi prodotti sono contaminati da salmonelle minori e si consumano solo previa cottura, il Ministero della Salute ha deciso di lasciarli sul mercato, in quanto non abbastanza contaminati o pericolosi per la salute dell’uomo.

Tranne i prodotti Aia, quelli contaminati sono i marchi della GDO come Conad (2 campioni) e Coop Origine, al contrario della linea biologica Viviverde Coop non è stata ritrovata nessuna traccia di salmonelle’.

Fonte: latuadietapersonalizzata.it



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 4 + 1 =