Milan, disastro Siebert

L’arbitro tedesco sbaglia tutto e condiziona il risultato della partita contro il Chelsea in Champions League

Tempo di lettura: 2 Minuti
289

Milan, disastro Siebert. Altra pesantissima svista arbitrale ai danni della squadra rossonera, dopo i “fasti” della scorsa edizione. L’arbitro tedesco Siebert si è inventato un rigore con annessa espulsione di Tomori. Oltre a quello, tutta un’altra serie di errori che certificano l’inadeguatezza del fischietto a certi livelli. Come per esempio il brutale intervento di Sterling su Krunic, punito con un semplice giallo. La società rossonera come da stile non farà passi ufficiali con la Uefa, ma rimane il rammarico che una bella contesa sportiva debba essere macchiata da arbitraggi simili. Fermo restando che il valore del Chelsea è fuori discussione, visto il danarosissimo mercato operato in estate.

Milan, disastro Siebert. La rabbia di Pioli a fine incontro

Una partita fortemente condizionata da una decisione arbitrale dopo nemmeno 20′ di gioco e un’occasione persa di giocarsi la sfida alla pari con l’avversaria più forte del girone. Troppo per restare in silenzio al 90′ e così, Pioli che per tutto il match ha pensato unicamente al Milan ha scaricato tutta la propria rabbia sull’arbitro Siebert a fine gara. Durissime le parole del tecnico in sala stampa: “E’ stato un episodio davvero determinante, fate voi il vostro lavoro e giudicate, io ho detto quello che pensavo all’arbitro, non parlo nemmeno un inglese così fluido ma credo che abbia capito cosa avevo da dirgli”. Un Pioli che non infierisce oltre, perché la rabbia lascia spazio al rammarico: “Un dispiacere soprattutto per i nostri tifosi per non aver potuto regalare loro una gara importante. Avevo la sensazione che avremmo potuto fare una buona partita contro un avversario già forte e che non aveva necessità di giocare con un uomo in più”.

Milan, il tabellino della partita contro il Chelsea a San Siro

MILAN-CHELSEA 0-2

MILAN (4-3-3): Tătăruşanu; Kalulu, Gabbia, Tomori, Hernández (34’st Ballo-Touré); Krunić, Bennacer (17’st Pobega), Tonali; Díaz (37′ Dest), Giroud (17’st Rebić), Leão (34’st Origi). A disp.: Jungdal, Mirante; Coubis; Messias. All.: Pioli.

CHELSEA (3-4-2-1): Kepa; Chalobah, Thiago Silva, Koulibaly; James (17’st Azpilicueta), Jorginho, Kovačić, Chilwell; Sterling (17’st Loftus-Cheek), Mount (1’st Gallagher); Aubameyang (34’st Havertz). A disp.: Bettinelli, Mendy; Cucurella; Chukwuemeka, Zakaria; Broja, Pulisic. All.: Potter.

Arbitro: Daniel Siebert (GER).
Gol: 21′ rig. Jorginho (C), 34′ Aubameyang (C).
Ammoniti: 20′ Giroud (M), 20′ Mount (C), 29′ Sterling (C), 32′ Gabbia (M), 36′ Krunić (M), 21’st Pobega (M), 36’st Gallagher (C), 44’st Tonali (M), 45’st Ballo-Touré (M).
Espulso: 18′ Tomori (C).

 

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 54 + = 59