PIANCAVALLO OPACO MA PRODUTTIVO PER RAMPAZZO

Il primo atto della Coppa Rally ACI Sport in quarta zona, a coefficiente maggiorato, vede il pilota di Montegrotto Terme in scarsa forma ma capace di ottimizzare una giornata negativa.

Tempo di lettura: 2 Minuti
100

Montegrotto Terme (PD), 17 Maggio 2022– Non si è ancora spento l’eco del successo ottenuto dalla Knife Racing di Maniago, organizzatrice di una trentacinquesima edizione del Rally Piancavallo che ha raccolto i favori di tutti, dai concorrenti in gara agli addetti ai lavori.

Tra questi anche un Renzo Rampazzo che, ritornato sulla Renault Clio R3 seguita da Baldon Rally ed affiancato da Michael Guglielmi alle note, non si è espresso ai consueti livelli.

È stato un Piancavallo davvero bello” – racconta Rampazzo – “ed è stato organizzato ad alto spessore, in tanti piccoli dettagli che hanno fatto la differenza. Complimenti quindi a tutta l’organizzazione perchè vedere nelle gare minori un evento di questo livello è significativo. Non per niente lo scorso anno erano nell’International Rally Cup. Il loro futuro è certamente roseo.”

Unico partente in classe R3 il portacolori della scuderia La Superba si ritrovava a lottare unicamente contro il cronometro, obbligato a non commettere errori che avrebbero potuto pregiudicare una ghiotta opportunità, in chiave CRZ, rappresentata dal coefficiente a quota 1,5.

Consapevole della posta in palio il pilota di Montegrotto Terme partiva cauto, forse troppo, per poi dare il via ad una costante progressione che, dopo un’altalena durata quattro prove speciali, riusciva a trovare la giusta rotta per concludere un recupero di ben quattordici posizioni.

Una rimonta, dal quarantasettesimo assoluto al trentatreesimo che, unito alla quindicesima piazza nella generale di gruppo RC4N, rinfranca in parte il primato solitario in classe R3C.

Mi sono sentito un’archistar come Renzo Piano” – aggiunge Rampazzo – “ed infatti sono andato piano davvero. La vettura era a posto, Michael al top così come tutta Baldon Rally ma, semplicemente, ero io a non essere in giornata. A volte capita, questa volta è toccata a me.”

Nonostante la Domenica opaca Rampazzo ha avuto l’indubbio merito di raggiungere il traguardo di Maniago, lunga la lista dei ritiri di questo Piancavallo, e di collezionare i primi punti utili per una Coppa Rally ACI Sport, di zona quattro, che lo vede ora al comando tra le R3.

Diversa la situazione in R Italian Trophy di secondo raggruppamento dove il patavino, al momento settimo, si trova a fare i conti anche con gli agguerriti avversari della classe Rally 4.

Trasparenza in extremis quella vissuta nell’ambito della Michelin Zone Rally Cup con l’organizzatore del trofeo che ha comunicato, a pochi giorni dal via, la non attribuzione dei punti per la serie, per tutti gli eventi, sino al 10 Giugno, per l’impossibilità di garantire le forniture.

Guardiamo al bicchiere mezzo pieno” – conclude Rampazzo – “e, se in un fine settimana andato storto, abbiamo portato a casa la testa della CRZ, essendo comunque da soli al via, e punti per gli altri campionati che seguiamo direi che non possiamo lamentarci più del dovuto. Cercheremo, cercherò soprattutto io, di arrivare alla prossima gara con maggiore grinta.”



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 26 = 35