BARDOLINO, TRA PIOGGIA E NEVE EMERGE CALIARO

Debutto stagionale con i fiocchi per il pilota di Crespadoro in CRZ di zona tre, quinto assoluto, quarto di gruppo e di classe alla sua quarta sulla Skoda Fabia R5.

136
BARDOLINO
BARDOLINO
Tempo di lettura: 3 Minuti

Crespadoro (VI), 04 Aprile 2022– La roulette del Rally del Bardolino premia il numero quindici ed a rientrare con il sorriso stampato in faccia, nonostante condizioni meteo a dir poco avverse che hanno portato all’annullamento di tre delle sette prove speciali in programma, ci ha pensato un Michele Caliaro sorprendente che ha chiuso la trasferta scaligera con il quinto assoluto, il quarto di gruppo RC2N ed in classe R5 – Rally 2, alla quarta uscita nella classe regina.

Una prima prova per prendere le misure al fondo bagnato e già sulla “Bardolino”, la seconda in programma per Venerdì sera, il pilota di Crespadoro piazzava una prima zampata, andando a firmare il quinto tempo assoluto e passando alla casella numero sei nella generale.

L’annullamento della “Caprino Veronese” congelava la classifica sino al Sabato seguente.

Venerdì siamo partiti con un tempo incerto” – racconta Caliaro – “e sulla prima speciale abbiamo preso le misure con le gomme e con la pioggia, non avendo mai corso prima con le Cinturato sul bagnato. Sulla seconda mi sono fidato di più e siamo andati bene mentre la terza è stata annullata, causa meteo, e siamo andati al riposo. Eravamo molto fiduciosi per Sabato.”

La seconda frazione dell’appuntamento valevole per la terza zona di Coppa Rally ACI Sport vedeva il portacolori di Rally Team, in gara su una Skoda Fabia R5 di Delta Rally con Fabio Andrian al proprio fianco, iniziare nel peggiore dei modi ed una copiosa nevicata sulla “Brenzone” obbligava la direzione gara ad annullare entrambi i passaggi previsti.

Una gara profondamente accorciata vedeva la carovana dell’evento scaligero dirigersi verso il quinto crono, la ripetizione della “Bardolino”, con un Caliaro che confermava il proprio stato di forma, piazzando un altro sesto assoluto che gli consentiva di passare al quinto nella generale.

L’ultimo impegno di una trasferta a dir poco anomala rinnovava quanto di buono visto in precedenza ed il vicentino chiudeva in bellezza, quinto tempo sulla “Caprino Veronese” ed un bottino finale che andava in archivio con il quinto assoluto, quarto di RC2N e di R5 – Rally 2.

Con due prove in meno da disputare al Sabato”– aggiunge Caliaro – “la scelta delle gomme diventava determinante. Siamo riusciti ad azzeccarla e per la Bardolino siamo andati bene. Siamo partiti poi per l’ultima e stava già nevicando ma, per fortuna, non attaccava sull’asfalto. Era comunque bagnata ma siamo riusciti ad affrontarla bene, concludendo nel migliore dei modi. Grazie alla Delta Rally ed al suo titolare, Riccardo Cappato, perchè ci hanno seguito al meglio e ci hanno dato ottimi consigli. Siamo molto soddisfatti ed anche Fabio ha notato la mia crescita. Stiamo ancora sperimentando molto perchè credo che saremo al sessanta per cento di quello che questa vettura può realmente fare. Un po’ alla volta cerchiamo di crescere. È stata una bellissima esperienza, il correre in queste condizioni. Abbiamo provato diverse mescole di gomme e diversi setup. Portiamo a casa un bel risultato, anche se su una gara corta, e tanta esperienza. Grazie a tutti i nostri partners, a Fabio ed alla scuderia Rally Team.”



1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 58 = 59