AL COSTA SMERALDA STORICO SI RIVEDE LUISE

Il pilota di Adria riparte da dove aveva terminato il 2021, puntando dritto alla conquista del titolo nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche, ad iniziare dalla trasferta sarda.

158
COSTA SMERALDA
COSTA SMERALDA
Tempo di lettura: 3 Minuti

Adria (RO), 04 Aprile 2022– Il Campionato Italiano Rally Auto Storiche sbarca in Sardegna, in arrivo la quinta edizione del Rally Costa Smeralda Storico, ed anche per Matteo Luise giunge finalmente il momento di tornare al volante dell’insostituibile Fiat Ritmo 130 gruppo A.

Il pilota di Adria, riconfermato un pacchetto che vedrà al suo fianco la moglie Melissa Ferro oltre che il supporto tecnico fornito da Silvano Amati e Valentino Vettore, darà il via alla caccia al tricolore ricominciando da dove si era interrotta la passata stagione, in una trasferta sarda che oltre ad avergli consegnato il titolo di gruppo A nel 2021 riporterà alla mente i fasti di una storica vittoria assoluta, conseguita al termine di un’edizione 2019 a dir poco indimenticabile.

Il 2022 sarà una continuazione dello scorso anno”– racconta Luise – “perchè ci eravamo salutati in Costa Smeralda, con la vittoria del titolo nel gruppo A, e ripartiremo da qui per puntare al CIRAS di quest’anno. Come non ricordare il successo del 2019 ma siamo tutti consapevoli che sarà molto difficile ripetere un risultato di quel livello, ora che il Costa Smeralda fa parte del campionato italiano. L’idea è quella comunque di provarci perchè, ogni volta che ci presentiamo in campo gara, puntiamo ad essere tra i primi. Non vediamo l’ora.”

Un inizio di annata con una grossa incognita, il passaggio forzato dalle Michelin alle Pirelli, ed un programma parzialmente rinnovato per un portacolori del Team Bassano che sarà sicuramente in gara nei successivi Targa Florio Historic (dal 6 al 8 Maggio), Campagnolo Rally Storico (28 e 29 Maggio), Rally Lana Storico (17 e 18 Giugno) e mettendo tra i forse il Rally Alpi Orientali Historic (3 e 4 Settembre) ed il Sanremo Rally Storico (dal 13 al 15 Ottobre).

La principale novità sarà il cambio di pneumatici”– aggiunge Luise – “perchè, purtroppo, Michelin non produce più gomme per la nostra vettura e, di conseguenza, siamo stati costretti a passare a Pirelli. È davvero un peccato perchè con le francesi ci trovavamo davvero molto bene. Sul fronte calendario abbiamo deciso di cambiare un po’, rispetto alle passate stagioni, quindi salteremo sicuramente l’Elba ed andremo al Targa Florio. Vedremo come si evolverà poi il campionato e, se fosse necessario, faremo un pensierino anche all’Alpi ed al Sanremo.”

Due le giornate di gara previste per il secondo atto del CIRAS, a partire da un Venerdì 8 Aprile che vedrà Luise impegnato sui due passaggi, in sequenza, sulla “San Pasquale” (13,64 km) e sulla “Aglientu” (12,41 km), prima di passare ad un Sabato che vedrà protagonista i tratti cronometrati di “Lo Sfossato” (11,80 km) e “Calangianus” (11,97 km), da ripetere due volte.

Dal programma le prove sembrano le stesse dello scorso anno”– conclude Luise – “ad eccezione di una soltanto ma, ad ora, non sappiamo se si tratti di un pezzo di altre prove corse nel passato. Tutto il team è pronto, la nostra Ritmo è stata revisionata a fondo dal buon Silvano e dovremmo essere al top. Ora non ci resta che aspettare soltanto i responsi del cronometro.”



4 Commenti

  1. […] Brentino Belluno (VR), 04 Aprile 2022– Come da tradizione l’avvio dei principali campionati nazionali coincide con le ultime battute del challenge Raceday Rally Terra, (Stella c’è), serie dedicata agli amanti dello sterrato che accompagna i propri protagonisti nel passaggio tra una stagione e quella successiva, ed anche nel 2022 la storia è pronta a ripetersi ma con un’attesa novità. […]

  2. […] Borgo Valsugana (TN), 04 Aprile 2022– Pensi al finale del precedente millennio quando il FIA World Rally Championship aveva nel Rally di Sanremo la tappa tricolore quale punto fermo nel calendario annuale ed a distanza di ben ventitré anni Riccardo Rigo tornerà a calcare gli insidiosi asfalti di un entroterra ligure che, nell’annata 1999, lo vide sfortunato protagonista mentre era secondo di A6, in una classe che vedeva tra i rivali anche un certo Sébastien Loeb. […]

  3. […] Crespadoro (VI), 04 Aprile 2022– La roulette del Rally del Bardolino premia il numero quindici ed a rientrare con il sorriso stampato in faccia, nonostante condizioni meteo a dir poco avverse che hanno portato all’annullamento di tre delle sette prove speciali in programma, ci ha pensato un Michele Caliaro sorprendente che ha chiuso la trasferta scaligera con il quinto assoluto, il quarto di gruppo RC2N ed in classe R5 – Rally 2, alla quarta uscita nella classe regina. […]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 11 = 21