La Serie A festeggia il Natale: non mancano regali e beffe di fine anno

La Serie A si gode le festività natalizie nonostante le clamorose beffe di fine anno. Si pensa al girone di ritorno

Tempo di lettura: 2 Minuti
532
serie a natale

A conclusione della diciannovesima giornata, la Serie A festeggia il Natale tra regali e beffe di fine anno 2021. Tra sconfitte inaspettate e vittorie più che cercate, le squadre si concedono la consueta sosta natalizia in previsione del nuovo anno. Tuttavia, c’è chi pensa anche ai prossimi impegni in campionato e ai possibili acquisti nella nuova sessione invernale di mercato. Vediamo, dunque, le beffe e i successi più eclatanti nel turno di campionato che ha chiuso l’anno solare.

Le sorprese della 19a giornata di Serie A

Nell’anticipo del martedì sera, l’Atalanta di mister Gasperini non va oltre lo 0-0 tra le mura amiche del Genoa. Nonostante le continue manovre offensive, la Dea non riesce a superare i rossoblu e chiude il girone al quarto posto, a +4 dalla Juve di mister Allegri e a -8 dalla vetta della classifica.

Tra le gare del mercoledì, la Roma di mister Mourinho, a un passo dalla zona Champions, chiude i 90′ contro la Sampdoria con il risultato di 1-1 (sono ora 36 i pareggi totali negli scontri tra le due compagini). Sesto posto in classifica per i giallorossi, quindicesimo per i blucerchiati, a pari punti con l’Udinese. Finisce 1-1 anche tra Verona e Fiorentina: i gialloblu riescono a fermare la corsa alla zona europea di Vlahovic e compagni, costringendoli così al settimo posto.

Stangata per il Sassuolo che, dopo sei vittorie consecutive, perde 0-3 contro il Bologna nel derby emiliano al MAPEI Stadium. Grazie alle reti di Orsolini, Hickey e Santander, il team di Mihajlovic si porta al decimo posto in classifica e può sperare nel piazzamento in zona Conference League. Male anche per il Napoli che, reduce da una vittoria più che discutibile contro il Milan, si lascia schiacciare 0-1 dallo Spezia nel match al Maradona. Un’autorete di Juan Jesus al 37′ regala i tre punti ai liguri e trascina i partenopei e -3 dal secondo posto e a -7 dall’Inter capolista e campione d’inverno.

Sono tante le squadre proiettate a ripartire con nuovi obiettivi e con maggiore determinazione per un 2022 che regalerà sicuramente tante emozioni. Prima di allora…Buon Natale!

LEGGI ANCHE

Marc Marquez, ci sono buone notizie: la diplopia sta guarendo

Fallimento Catania: storia e conclusione di una storica società italiana.

Juventus rincorsa Champions

SEGUICI SU FACEBOOK



1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 27 = 35