Da giocatori a opinionisti: una nuova carriera fuori dal campo

L’altra vita di alcuni ex campioni fortemente legati al mondo del calcio anche fuori dal rettangolo di gioco

167
giocatori opinionisti

Oggi, nel complesso mondo calcistico, il punto di svolta per la propria carriera coincide con il passaggio dall’essere giocatori a opinionisti. Il calcio, si sa, è uno sport che da anni fa palpitare il cuore di milioni di persone sparse in tutto il mondo. Per un calciatore le emozioni, di certo, sono inquantificabili: si inizia sempre da ragazzini a muovere i primi passi nel mondo del pallone, magari iniziando a disputare le prime gare locali. Poi via via, crescendo, si esordisce nel primo club di alto livello, si diventa l’idolo del momento, magari sotto i riflettori non solo dentro, ma anche fuori dal campo. A quel punto, si intraprende la carriera che si è sempre sognata, fatta di gioie, rimpianti e talvolta anche delusioni.

Da giocatori a opinionisti per la fede calcistica

Improvvisamente, con l’età che avanza, arriva quel momento in cui si deve inevitabilmente dire “Stop, smetto di giocare”. Come tutte le cose belle, perché il calcio per molti lo è, anche la lunga carriera professionistica volge al termine: il tipico fulmine a ciel sereno che lascia l’amaro in bocca a tutti quei giocatori che, prima o poi, sono costretti ad appendere gli scarpini al chiodo.

Da quel momento in poi, pur di restare legati alla passione di una vita, ci si veste da dirigenti, per la propria squadra del cuore o per altre società, o si sceglie la carriera da opinionisti. Scopriamo alcuni volti noti nel panorama calcistico che, oggi, vestono in giacca e cravatta per commentare le gare di campionato o di coppa.

Alessandro Del Piero

Uno dei primi ad essere entrato nel mondo degli opinionisti sportivi è Alessandro Del Piero. L’ex bandiera e capitano bianconero,  dopo aver lasciato la Juventus disputando la sua ultima gara il 13 maggio 2012, ha militato prima nel Sydney, nel 2012, poi nel Delhi Dynamos nel 2014. Dopo le esperienze oltreoceanoPinturicchio, ha iniziato nella stagione 2015/2016 del campionato di Serie A la sua nuova esperienza da commentatore per Sky Sport.

Gianluca Vialli

Altro ex bianconero, tra i tanti club, che si è distinto fuori dal campo è Gianluca Vialli. Il cremonese classe ’64, dopo il ritiro dal calcio giocato nell’annata 98/99, ha ricoperto prima la carica di allenatore di Chelsea e Watford, per poi approdare nel 2002 tra gli studi Sky in qualità di commentatore. Dal 2019 riveste anche l’incarico di capo delegazione della Nazionale italiana, affiancando mister Mancini.

Claudio Marchisio

Completa la triade bianconera Claudio Marchisio. Il Principino, protagonista assoluto nell’era di mister Antonio Conte alla Juventus, ufficializza il ritiro dal calcio giocato, a causa di una serie di infortuni, il 3 ottobre 2019. Lo scorso settembre 2020 entra alla corte di Rai Sport in veste di opinionista della Nazionale italiana.

Da giocatori a opinionisti…a campioni sullo schermo

C’è poi chi, come Francesco Totti, decide di seguire la via dirigenziale e “cinematografica”. L’ex capitano indiscusso della Roma, il 28 maggio 2017 chiude ufficialmente la sua lunga e proficua esperienza in giallorosso annunciando pubblicamente il ritiro, davanti uno stadio Olimpico in lacrime. Nel settembre dello stesso anno, Totti veste i panni di dirigente del club capitolino: esperienza durata solo due anni a causa di divergenze con la società.

Dallo scorso 2020 è approdato anche al cinema entrando a far parte del cast della serie Amazon Celebrity Hunted: Caccia all’uomo.

LEGGI ANCHE

Notizie shock sul mondo del calcio: saremo di fronte a un nuovo scandalo?

Balotelli shock, Skrabb racconta un retroscena: “Inseguiva le persone per dargli fuoco”

Classifica Serie A: sono tornate le “otto” sorelle del calcio italiano?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui